Svuotato il bacino della diga d’Ajal, ma nessuna traccia di Celegon

Svuotato il bacino della diga d’Ajal, ma nessuna traccia di Celegon

 

Proseguono le ricerche di Leopoldo Celegon, di cui non si hanno più notizie da domenica scorsa.

Questa mattina, è stato completamente svuotato il bacino della diga d’Ajal, così da verificare l’interno e permettere ai soccorritori di perlustrare l’asta del Costeana – dove sono emersi oggetti dell’uomo, riconosciuti dai familiari – nel tratto a valle. 

Le squadre hanno percorso a piedi le due sponde, mentre nel greto si muovevano i tecnici del Gruppo forre del Soccorso alpino e speleologico Veneto. Il torrente è stato visionato fino a Campo, purtroppo con esito negativo. 

Ma nessuno ha intenzione di arrendersi. Tanto è vero che domani sarà ripercorsa tutta la parte a monte, a partire da Pezié de Parù fino al bacino artificiale.

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su