Sospetto caso di Coronavirus? Giovane rientrato dalla Cina in isolamento al San Martino

Sospetto caso di Coronavirus? Giovane rientrato dalla Cina in isolamento al San Martino

Febbre e mal di gola. Problemi di stagione, tutto normale, si direbbe. Se non fosse che era tornato dalla Cina solo pochi giorni fa. Tanto basta per far scattare le misure precauzionali, ben più efficaci della psicosi da coronavirus. È per questo che un giovane bellunese, residente a Ponte nelle Alpi, è ricoverato all’ospedale San Martino di Belluno, reparto malattie infettive, secondo il protocollo di prevenzione. 

Il ragazzo è tornato nella notte tra il 31 gennaio e il 1° febbraio da Canton, quindi da una zona piuttosto lontana da Wuhan, epicentro dell’epidemia. Nella giornata di mercoledì 5 febbraio ha accusato sintomi influenzali, e per precauzione è stato ricoverato in ospedale. «Al momento il paziente non ha più febbre – dicono dall’Ulss -. Un falso allarme? Sembrerebbe di sì. In ogni caso, resterà in osservazione fino a domani. Come da prassi, il giovane è stato sottoposto ad un prelievo di materiale biologico che è stato inviato a Padova per essere analizzato. Domani quindi se ne saprà di più. Da sottolineare il comportamento responsabile del ragazzo, che una volta avvertiti i sintomi influenzali ha volontariamente evitato il contatto con altre persone». 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su