Ristoranti a cena e all’aperto: via libera dal 26 aprile in zona gialla

Ristoranti a cena e all’aperto: via libera dal 26 aprile in zona gialla

L’Italia tornerà a dipingersi di giallo. O almeno alcune zone.

Da maggio, come era stato annunciato in un primo momento? No, già dal mese di aprile: nello specifico, da lunedì 26. E qualora il Veneto, con la provincia di Belluno, avesse i parametri giusti, ecco che si aprirebbero scenari importanti per il mondo della ristorazione. 

Sì, perché proprio i ristoranti e le pizzerie potranno riaprire a pranzo e a cena. Ma solo all’esterno. «Anticipiamo al 26 di questo mese – ha spiegato il premier Mario Draghi in conferenza stampa – l‘introduzione della zona gialla, ma con un cambiamento rispetto al passato. Nel senso che si dà la precedenza all’attività all’aperto: compresa la ristorazione, a pranzo e cena. E a tutte le scuole, che riaprono completamente in presenza nelle zone gialle e arancioni, mentre in rosso ci sono modalità che suddividono la didattica a distanza e in aula». All’aperto si potranno svolgere pure attività legate allo spettacolo e allo sport. 

In più, ha spiegato Draghi, «gli spostamenti saranno consentiti tra regioni gialle. E con un pass tra regioni di colori diversi». 

L’auspicio, sempre secondo il presidente del Consiglio, è che «i comportamenti e le regole siano osservate scrupolosamente. In questo modo, il rischio si trasforma in opportunità».

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su