Perdersi al museo: a Seravella weekend di cinema, giochi e storia

Perdersi al museo: a Seravella weekend di cinema, giochi e storia

Metti una sera al cinema. Anzi due. E un pomeriggio di giochi. Anzi due. Weekend fitto al museo etnografico della Provincia di Belluno. La villa di Seravella infatti vivrà tre giornate intense, con un programma ricchissimo per i visitatori. Grandi pellicole e molto altro.

Si comincia questa sera (venerdì 11 settembre), con il penultimo appuntamento di “Estate in villa”, la rassegna che per tutta l’estate ha portato cinema e cultura del bello in giro per le dimore storiche del Bellunese. La pellicola proposta sarà “Le invisibili”, film del 2018 con regia di Louis-Julien Petit che racconta la storia di quattro assistenti sociali dell’Envol, un centro diurno che fornisce assistenza alle donne senza fissa dimora. Quando il Comune decide di chiuderlo, si lanciano in una missione impossibile: dedicare gli ultimi mesi a trovare un lavoro al variopinto gruppo delle loro assistite, abituare a vivere in strada.

Domani (sabato 12 settembre) il programma triplica. Al pomeriggio (alle 15.30) viene proposto il laboratorio ludico “Mezzadri mezzi ladri? Peripezie di contadini” il nuovo Silent Play realizzato – insieme alla compagnia teatrale “La Piccionaia” – dall’associazione Isoipse, che gestisce le attività educative e ricreative del museo. Si tratta della storia immaginaria, ma ispirata a fatti veri e agli spazi reali dell’edificio storico, di una famiglia di mezzadri che vive nella villa e che lavora per i conti, proprietari di Seravella. Vivendo in prima persona le traversie di queste famiglie contadine viene a galla un mondo scomparso di fame e ingegno, di lavoro ma anche di condivisione e divertimento, di dicerie e leggende, e ancora si respirano profumi e gusti appartenuti al mondo rurale del passato. Il nuovo instant silent play nasce come offerta innovativa per coinvolgere il pubblico alla scoperta dell’edificio storico del museo e del suo giardino. E proprio il giardino, con le sue varietà di rose provenienti da tutto il mondo sarà oggetto della visita guidata, proposta alle 18 (possibilità di visitare anche il museo etnografico, alla stessa ora). Poi, alle 20.45, seconda pellicola di “Estate in villa”: “La Melodie” (2017), del giovane regista Rachid Hami. Il film, presentato alla 74esima Mostra del Cinema di Venezia, racconta di Simon, un uomo molto distinto e composto che si ritrova a dover insegnare l’arte del violino a una classe di dodicenni indisciplinati e fuori controllo. Il professore non può di certo immaginare che sarà lui, alla fine della vicenda, ad aver imparato più di tutti dai suoi ragazzi.

E domenica si replica con il silent play, a partire dalle 17.

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su