Oltre 900 atleti, 14 Nazioni e 5 giornate di gare: lo Sci Club Druscié è pronto a una nuova sfida

Oltre 900 atleti, 14 Nazioni e 5 giornate di gare: lo Sci Club Druscié è pronto a una nuova sfida

Febbraio ad alta intensità per lo Sci club Druscié. Il sodalizio ampezzano, oltre 400 tesserati, proporrà infatti cinque giornate di gare Fis (sotto l’egida della Federazione internazionale dello sci).

L’appuntamento è da sabato 1 a mercoledì 5, sulla pista Lino Lacedelli, all’ombra delle 5 Torri: è la nuova struttura, inaugurata a metà gennaio. E pensata per un uso esclusivamente agonistico e di preparazione in vista dei Campionati del Mondo di Sci Alpino 2021 e delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

Si comincerà, sabato 1 e domenica 2, con due giornate Fis Njr dedicate al gigante. E scandite dal Trofeo Spac e Trofeo Targa Telematics: al via, gli atleti delle categorie Aspiranti e Giovani, gare inserite anche nel circuito regionale della Coppa Veneto. Entrambe le giornate prenderanno il via alle 9.15.

Lunedì 3 e martedì 4 febbraio, spazio alle gare Fis femminili: in palio il Trofeo + Energia. In entrambi i giorni si gareggerà in gigante. Partenza della prima manche alle 9.30. La conclusione, mercoledì 5, sarà affidata allo slalom: la gara Fis vedrà protagoniste ancora una volta le ragazze che si sfideranno per il Trofeo Fiorini. Direttore di gare degli eventi sarà Ernesto De Mattia, atleta di ottimo livello e poi tecnico nell’ambito del gruppo sportivo della Forestale. Il quartier generale della manifestazione (ufficio gare e riunione dei responsabili tecnici delle squadre) è fissato allo stadio Apollonio di Cortina.

«Dopo aver proposto negli anni alcune gare di carattere giovanile, nell’ambito dei circuito istituzionali regionali, per la prima volta ci confrontiamo con eventi di carattere internazionale» spiega il presidente dello Sci club Druscié, Flavio Alberti. «Per noi si tratta di una sfida che affrontiamo con entusiasmo, nella convinzione di poter offrire ai tanti giovani emergenti, sia italiani sia stranieri, che arriveranno a Cortina, un banco di prova importante, su una pista innovativa. Siamo molto contenti della risposta avuta: al via ci saranno oltre 900 atleti gara, provenienti da ben quattordici nazioni». Oltre agli italiani, a confrontarsi a Cortina ci saranno atleti di Austria, Cile, Germania, Inghilterra, Islanda, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera e Ungheria.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su