«Intitolare un luogo pubblico di Ponte nelle Alpi a Norma Cossetto»

«Intitolare un luogo pubblico di Ponte nelle Alpi a Norma Cossetto»

 

«Intitolare una piazza, un giardino, una via o un’aula di scuola o ufficio pubblico a Norma Cossetto». La proposta arriva dal portavoce territoriale per Fratelli d’Italia, Alessandro Farina.

Ed è rivolta alla giunta comunale di Ponte nelle Alpi, guidata dal sindaco Paolo Vendramini: «Norma Cossetto era una giovane studentessa istriana, sequestrata, violentata e gettata in una foiba dai partigiani comunisti slavi, nella notte tra il 4 e il 5 ottobre 1943».

L’8 febbraio 2005 è stata insignita dal presidente della Repubblica italiana della Medaglia d’Oro al Merito Civile: «Norma incarna il sacrificio di tantissime donne, che ancora oggi sono oggetto di violenza, discriminazione e sopraffazione – riprende Farina -; nella nostra città non esiste un luogo intitolato alla memoria di questa giovane eroina, vittima dell’odio anti-italiano che, nel 1943-1945, sfociò nell’orrore delle foibe e nella vergogna dei campi di concentramento comunisti, dove trovarono la morte migliaia di nostri connazionali».

Da qui la richiesta di intitolarle un luogo pubblico: «Suggeriamo la piazza antistante l’ingresso della biblioteca civica, in via Giorgio Mangiarotti». 

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su