Provincia

Pioggia battente e neve alta in quota: la Regione emette l’allerta gialla. Soprattutto per la quantità delle precipitazioni. Sono previste punte di 100 millimetri in poco più di 24 ore.

Quella delle prossime ore sarà la terza sferzata invernale di ottobre. Sole e tepore d’autunno hanno i minuti contati. È in arrivo una perturbazione nord atlantica, accompagnata da aria fredda e umida. Prima, però, il passaggio di scirocco. Insomma, un mix micidiale in grado di scaricare sulle Dolomiti bellunesi una grande quantità d’acqua. Ecco perché la Protezione Civile ha previsto di alzare il livello di attenzione su fiumi, torrenti e frane storiche.

Le prime piogge cominceranno già nella tarda mattinata di oggi (lunedì 26 ottobre). Dapprima sparse e leggere, poi sempre più intese. L’apice del maltempo sarà in serata, e in un primo tempo le temperature saranno ancora miti: limite delle nevicate sui 2.300 metri. Nella notte il maltempo proseguirà, con abbassamento della neve fino a 1.600-1.700 metri. Sono previsti 50-60 millimetri di pioggia, con punte di 90-100 millimetri sui settori prealpini, con altrettanti centimetri di neve fresca attorno ai 2.300-2.400 metri. Il tempo migliorerà nettamente da mercoledì.

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019