Cortina Express, secondo stop di fila: il Fusion passa al De Mas

Cortina Express, secondo stop di fila: il Fusion passa al De Mas

CORTINA EXPRESS BELLUNO-TEAM FUSION 1-3

PARZIALI: 23-25, 20-25, 25-18, 20-25. 

CORTINA EXPRESS BELLUNO: Mengaziol 2, Poles 11, Fantinel 7, Fioretti 6, Garzaro 15, Fiabane 7; Pavei (L), Marchesan 1. N.e. Ingrosso, Casagrande, Bortoluzzi, Lozza (L), Zambon, Chiericati. Allenatore: D. Pavei. 

TEAM VEGA FUSION: Coveccia 3, De Mango 10, Biesso 13, Passaro 1, Bovolo 15, M’Poko 9; Bertolini (L), Favaro 10,  Riccato, Manni. N.e. Otta, Zarattini, Pulliero, D’Urso. Allenatore: C. Chieco. 

ARBITRI: Riccardo Callegari e Federica Davanzo di Treviso. 

NOTE. Durata set: 24′, 28′, 25′, 26′; totale 1h46′. Belluno: battute sbagliate 12, vincenti 7, muri 10. Fusion: b.s. 13, v. 7, m. 13.

Cambia l’avversario (dall’Asolo al Fusion), così come lo scenario (da Altivole al De Mas). A non cambiare, invece, è il risultato: 1-3. Secondo stop consecutivo per la Pallavolo Belluno Cortina Express, costretta a cedere l’intera posta in palio a una squadra formato aspirapolvere: perché le veneziane, nella loro metà campo, non hanno lasciato cadere nulla. Neppure gli acari. Indicativa, il tal senso, la percentuale in attacco delle bellunesi: sotto il 30 (29, per essere precisi). 

Eppure l’approccio alla sfida è corretto (4-1), anche se il Fusion trova presto le contromisure per arginare le padrone di casa. Le quali provano a pungere al servizio (3 ace) e con Garzaro (5 per Ilaria). Solo che, sul traguardo, lo scatto decisivo è delle ospiti. Poles e ancora Garzaro annullano 2 palle set, però non basta: 23-25. 

Ed è nel segno della formazione veneziana pure il secondo parziale, in cui risulta decisivo un break di 5-0, confezionato nel momento in cui il tabellone segnava la parità a quota 13. È uno strappo che il Cortina Express non riuscirà più a ricucire, anche perché, dall’altra parte della rete, la compagine in fucsia è una piovra. E, in questo senso, tanto di cappello al Fusion. Che però incappa in una serie di errori nel terzo round (12 in totale, comprese 2 battute sbagliate): errori che il Cortina Express ha la prontezza e la lucidità di capitalizzare al meglio. 

Fantinel e compagne, infatti, guidano dall’inizio alla fine: resistono al tentativo di rimonta e chiudono in scioltezza. Anche grazie a un’ottima Poles (4 punti con un muro e un ace): 25-18. Parte la risalita? Non proprio: sul 9-6, il parzialino di 5-0 delle veneziane fa cambiare il vento alla sfida. Un vento che soffiava nelle vele bellunesi e che improvvisamente tace. O meglio, spira in direzione contraria. Già, contraria: come l’esito dell’ultimo atto di questo mini girone d’andata. 

«La differenza l’ha fatta l’attacco – analizza il tecnico Dario Pavei -. In più, non abbiamo ancora il ritmo e l’intensità del Fusion. Mi dispiace per le ragazze: hanno dato vita a un bellissimo terzo set. Tuttavia, quando si alza la qualità di gioco, contano anche i particolari. E noi, su questo aspetto, siamo un po’ mancati. Brave loro, comunque: ci hanno “randellato” in battuta e messo in difficoltà in ricezione. Il campionato? È corto e le sconfitte fanno tre volte male: ora non resta che tornare in palestra e provare ad alzare l’asticella». 

A ogni modo, si volta pagina. Subito. Perché mercoledì sera (ore 20) sarà già tempo di tornare sotto rete: a Conegliano, contro Barcellini e le altre, per la prima giornata di ritorno. 

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su