A bordo con easyJet: il turismo bellunese spicca il volo e pensa all’estate

A bordo con easyJet: il turismo bellunese spicca il volo e pensa all’estate

 

Il turismo bellunese parla inglese. Le Dolomiti, infatti, sbarcano nel Regno Unito, grazie a una campagna promozionale lanciata da easyJet, in collaborazione con l’ente Provincia. L’attività di marketing avrà come target preferenziale il pubblico inglese e partirà nei prossimi mesi, in modo da promuovere l’offerta turistica per l’estate, attraverso i diversi canali della compagnia aerea low cost, che rappresenta il primo vettore dell’aeroporto Marco Polo e che prevede nel 2020 un traffico di circa 3 milioni e mezzo di passeggeri solo su Venezia.

«Con questa collaborazione, intendiamo ampliare il raggio d’azione del nostro marketing territoriale – spiega il presidente della Provincia, Roberto Padrin -. Il mercato inglese è importante per il turismo estivo delle nostre montagne e il fatto di poter contare sui canali promozionali di un marchio riconosciuto come easyJet ci consentirà di incrementare l’afflusso sulle Dolomiti durante i prossimi mesi. La vicinanza con l’aeroporto di Venezia rende la nostra provincia facilmente accessibile e credo che sempre di più dovremo puntare su questa strategicità logistica. Come sottolinea il marchio della Dmo, le Dolomiti sono le montagne di Venezia, perché si trovano a poco più di un’ora di macchina dall’aeroporto. Per un londinese, o per chi è abituato al traffico delle metropoli, è una distanza minima».


L’adesione al progetto avviene attraverso i fondi dedicati al marketing territoriale: la spesa prevista è di circa 50mila euro. La campagna per l’estate 2020 inizierà in primavera (tra aprile e maggio) e durerà 4, 6 settimane. A questo proposito, easyJet ha già sperimentato la promozione delle Dolomiti per l’inverno, attraverso i suoi i canali digitali (easyJet website, applicazione per telefono, social media, programmatic). E, tra aprile e maggio, amplierà il suo raggio d’azione utilizzando ulteriori strumenti promozionali, con particolare riferimento al pubblico inglese: «La campagna farà uso di materiale fotografico e testi forniti direttamente dalla Provincia e dalla Dmo – conclude Padrin -. Sarà nostra cura far vedere le bellezze delle Dolomiti e i panorami del territorio. Il turismo può e deve diventare sempre più uno dei business del Bellunese. La Provincia ci crede». 

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su