Ubriaca urta un’auto e tira dritto. Fermata dai carabinieri, soffia 3.61

Ubriaca urta un’auto e tira dritto. Fermata dai carabinieri, soffia 3.61

«Bevi poco che devi guidare». O «guida poco che devi bere»? A quanto pare, la seconda. Negli ultimi due giorni, infatti, sono ben quattro gli automobilisti denunciati per guida in stato di ebbrezza. In un caso, per ubriachezza vera e propria. 

Ne sa qualcosa la donna del Cadore che è stata beccata dai carabinieri con un tasso alcolemico a dir poco elevato: 3.61. La signora (53 anni), nella tarda serata di mercoledì 5 febbraio, ha urtato con la sua vettura un’altra auto nei pressi della galleria di Caralte. Forse non si è nemmeno accorta di quello che era successo; fatto sta che non si è fermata e ha tirato dritto. In base alle indicazioni, i carabinieri di Pieve di Cadore sono riusciti a rintracciarla e a bloccarla a Calalzo. Inequivocabile la prova del palloncino.

Inequivocabile anche il test fatto al posto di blocco a Trichiana, l’altra sera. I carabinieri della locale stazione hanno fermato un 55enne trichianese con un tasso di 2.11. Ovviamente l’uomo è stato denunciato; al pari di un 47enne dell’Agordino, trovato con un tasso alcolico di 1.13 dai carabinieri di Gosaldo. 

Infine, palloncino anche per un 29enne cittadino moldavo residente a Santa Giustina. I militari lo hanno fermato a bordo della sua microcar (un quadriciclo a motore): all’alcol test è risultato positivo con 2.11.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su