Gruppo folk “Il Bassanello”: è suo il premio “Vivere in montagna – Arnaldo Pasqualin”

Gruppo folk “Il Bassanello”: è suo il premio “Vivere in montagna – Arnaldo Pasqualin”

 

Andrà al gruppo folkloristico “Il Bassanello” di San Martino di Chies d’Alpago il premio “Vivere in montagna – Arnaldo Pasqualin”: l’iniziativa è proposta dal comitato organizzatore della Transcavallo e dal comitato 2 Ruote Alpago & Solidarietà. 

«Il premio, nato da un’idea di Carlo Pasqualin, figlio di Arnaldo, intende valorizzare persone o associazioni che si sono spese e si spendono per la montagna, nei più diversi ambiti – spiegano Ennio Soccal, presidente di Alpago 2 Ruote & Solidarietà, e Diego Svalduz, presidente del comitato organizzatore della Transcavallo -. È intitolato alla memoria di Arnaldo Pasqualin, imprenditore di Tambre scomparso alcuni mesi fa, uno degli ideatori della Transcavallo, oltre che persona in prima linea per la valorizzazione turistica dell’Alpago».

Il premio verrà consegnato sabato 8 febbraio nel corso di una serata prevista al cinema alpino di Tambre, la località di svolgimento della Transcavallo. L’appuntamento è per le ore 21.

La serata prenderà il via con una conversazione con il sociologo Diego Cason che affronterà il tema “Resilienza a quota 1000. Scenari presenti e futuri del vivere in montagna”. Seguirà la consegna del premio che, come anticipato, andrà al gruppo folkloristico “Il Bassanello”, gruppo nato ai primi del Novecento e fondamentale per mantenere vive le usanze, le tradizioni e le musiche della terra d’Alpago.

Dopo la premiazione, ci sarà uno spettacolo proprio a cura del gruppo folk “Il Bassanello”.

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

TAG
CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su