Anche il 2021 senza penne nere: l’adunata di Rimini slitta di un anno

Anche il 2021 senza penne nere: l’adunata di Rimini slitta di un anno

Nel 2020 il clou del Covid aveva travolto tutto e tutti. Compresi gli Alpini, che si avevano risposto presente alle chiamate di Protezione Civile, Comuni e Ulss, ma avevano dovuto rinunciare all’adunata nazionale. Poi il tentativo di spostare il raduno di Rimini all’autunno e infine lo slittamento di un anno, a maggio 2021. Adesso, però, arriva il nuovo dietrofront: l’adunata numero 93 sarà ancora a Rimini, ma nel maggio 2022. Avanti di un anno dunque. Così ha deciso il consiglio direttivo nazionale. La data è già fissata: 13-14-15 maggio 2022.

«Una scelta – ha commentato il presidente nazionale Sebastiano Favero – che aggiunge un’ulteriore nota di tristezza al difficile periodo che stiamo vivendo, ma che non può prescindere dal grande senso di responsabilità che l’Ana ha sempre dimostrato e continua a dimostrare ogni giorno, con migliaia di volontari impegnati nelle strutture che combattono per uscire da questa emergenza».

Slitta in avanti anche l’adunata numero 94. A Udine, l’appuntamento sarà nel 2023 anziché nel 2022. 

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su