Provincia dal ministro Boccia: «Servono strumenti adeguati»

Provincia dal ministro Boccia: «Servono strumenti adeguati»

 

La Provincia bussa alle porte di Roma. E ad aprire trova il ministro Francesco Boccia. Il presidente Roberto Padrin ha incontrato il titolare del ministero legato agli Affari Regionali e alle Autonomie. Parecchi i temi sul tavolo. E un paio in particolare: la tutela e la valorizzazione delle zone montane. Due argomenti che saranno affrontati in maniera dettagliata anche nei prossimi Stati Generali della Montagna, in programma a fine gennaio.

REPORT

A questo proposito, l’inquilino di Palazzo Piloni ha consegnato al ministro un report sullo spopolamento del Bellunese, elaborato dagli uffici della Provincia: «I numeri sono quanto mai allarmanti – ha spiegato Padrin -. E hanno destato l’interesse del ministro, che pur conosce bene la situazione. Il tema dello spopolamento e della strategia per affrontarlo non più essere differito. Da qui la richiesta di tutte e tre le Province interamente montante di avere a disposizione gli strumenti adeguati per governare questo fenomeno. Per quanto riguarda Belluno, ci siamo fatti portavoce di alcune idee che potrebbero rivelarsi utili a contrastare la crisi demografica e che saranno affrontate concretamente ai prossimi Stati Generali. Da parte mia, ringrazio il ministro Boccia per l’attenzione». All’incontro erano presenti pure Roger De Menech, in qualità di presidente del Fondo Comuni di confine, e l’onorevole Enrico Borghi (consigliere del ministro), oltre ai presidenti delle altre due Province interamente montane: Arturo Lincio (Verbano-Cusio-Ossola) ed Elio Moretti (Sondrio).

© Copyright – I testi pubblicati dalla redazione su newsinquota.it, ove non indicato diversamente, sono di proprietà della redazione del giornale e non è consentita in alcun modo la ripubblicazione e ridistribuzione se non autorizzata dal Direttore Responsabile.

CONDIVIDI
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su