Santa Klaus Running: il Natale corre in piazza

Santa Klaus Running: il Natale corre in piazza

Il Natale, si sa, quando arriva arriva. A Belluno però arriva di corsa. Con un anniversario importante: l’8 dicembre in Piazza Martiri la Santa Klaus Running festeggia l’edizione numero 15. Un traguardo pazzesco per l’ultima mezza maratona dell’anno, la più allegra e festosa legata al Natale, da correre rigorosamente con pettorina rossa e cappello da Santa Klaus. Ma anche l’ultima e l’unica mezza maratona della provincia di Belluno. Alla cabina di regia della corsa c’è la società Dolomiti Psg, che sta già scaldando i motori. O meglio, sta preparando la slitta di Babbo Natale che farà una prima comparsa alla fiera di San Martino, domenica 17 novembre. Sul versante meno goliardico, meno natalizio e più organizzativo, sono confermate alcune collaborazioni importanti. Prima fra tutte quelle dell’azienda Sorelle Ramonda che non solo appoggia la manifestazione, ma farà correre anche il suo amministratore delegato Filippo Ganassin. Accanto all’azienda di abbigliamento, ci sarà anche la presenza di Forno d’Asolo con le prelibatezze che attenderanno i partecipanti al loro arrivo assieme alla tradizionale tazza di cioccolato caldo fumante nel post gara. La Dolomiti Psg sta lavorando a braccetto anche con i commercianti del Consorzio Belluno Centro Storico. Alcune sorprese innovative sono già pronte, per rendere il Natale 2019 dei bellunesi davvero molto speciale. Confermato anche il passaggio esclusivo all’interno del parco di Villa Morassutti, un tratto del percorso particolarmente suggestivo che caratterizza i tre percorsi in cui si articola la Santa Klaus Running: half marathon, 12km (competitiva e non) e 5km family run. Anche quest’anno accanto al lato agonistico ci sarà la Santa Klaus Running di festa dedicata in particolare ai piccoli con la School Run: più bambini correranno per la loro scuola, più saranno le possibilità di vincere uno dei tre mega assegni per l’acquisto di materiale didattico. E quest’anno la battaglia andrà oltre provincia, visto che sono arrivate richieste di iscrizione anche da scuole di Brunico, in Val Pusteria.

TAG
CONDIVIDI
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Articoli correlati
© 2021 NIQ Multimedia s.r.l.s. – C.F. e P.IVA: 01233140258
Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019
Made by Larin
Torna su