Sedico

Un mezzo potentissimo, in grado di far bene alla salute, alla viabilità e all’ambiente. È il Pedibus (un tempo “moto scarpa”), da qualche anno il bus che porta a scuola i bambini delle scuole di Sedico. E che qualche giorno fa è valso anche un premio. L’amministrazione comunale, infatti, ha voluto dare un riconoscimento a tutti i partecipanti del progetto. Mica pochi: sono oltre 70 i piccoli passeggeri-autisti del Pedibus. Nella cornice di Villa Patt sono stati tutti premiati dal vice sindaco Gioia Sacchet e dalla consigliera con delega all’istruzione Giulia Micheluzzi. Che hanno colto l’occasione per ringraziare anche le famiglie, gli insegnanti, l’Ulss (per il supporto all’iniziativa) e la Pro loco (che si occupa dell’assicurazione dei volontari).

Durante la cerimonia, sono stati consegnati all’istituto comprensivo un "paracadute" e numerosi colori che serviranno nel prossimo anno scolastico per ulteriori progettualità. Perché il Pedibus, che si è interrotto con il Covid, andrà avanti anche da settembre. «Il progetto non soltanto aiuta l’ambiente, perché si evita la circolazione dei mezzi, ma ha un grande beneficio anche sulla salute dei partecipanti, in quanto il movimento aiuta a prevenire molte malattie» ha detto il vice sindaco, Gioia Sacchet. E proprio sul tema salute e movimento, Comune, Ulss 1 Dolomiti e l'istituto comprensivo stanno portando avanti diverse iniziative; a partire dal progetto di riqualificazione dei cortili di alcuni plessi scolastici collegato alla "scuola in movimento". 

«Il Pedibus - ha precisato Sacchet - è pronto a ripartire con l'inizio del nuovo anno scolastico nel pieno rispetto delle disposizioni Covid-19. Nei prossimi giorni verranno aperte le iscrizioni». 

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019