Belluno

Libertà, America, territorio, innovazione e progresso. Sono queste le “Parole del mondo che verrà” per Confindustria Belluno Dolomiti. L’associazione industriali, attraverso un ciclo di incontri in collaborazione con ItalyPost, aderisce alla XIX edizione della Settimana della Cultura d’impresa promossa a livello nazionale.

Tutti gli eventi saranno trasmessi sulla pagina Facebook istituzionale dell’assindustria Belluno e di ItalyPost, in forma libera e gratuita. «Il nostro obiettivo - spiega Davide Piol, vicepresidente con delega all’alta formazione e alla cultura d’impresa - è rendere questa iniziativa dedicata alle parole del futuro fruibile a tutti i bellunesi perché solo grazie alla cultura d’impresa il cuore manifatturiero e produttivo della nostra provincia può continuare a battere».

Si comincia con la parola “libertà” oggi (giovedì 19 novembre), alle 18, con Alberto Mingardi, direttore dell’Istituto Bruno Leoni. Sarà l’occasione per riflettere sugli scenari politici ed economici dopo le recenti elezioni americane, tema di particolare interesse anche per le imprese bellunesi che hanno proprio nel mercato a stelle e strisce uno dei principali sbocchi delle proprie produzioni.

Il concetto di territorio sarà invece protagonista il 3 dicembre (alle 18) con Alberto Magnaghi, professore emerito all’Università di Firenze, e presidente della Società dei territorialisti e autore del volume “Il principio territoriale”. Con lui dialogherà Filiberto Zovico, fondatore di ItalyPost.

Di innovazione si parlerà il 10 dicembre con Michele Masneri, giornalista del Foglio che, con il suo “Steve Jobs non abita più qui”, racconta da una prospettiva inedita vizi e virtù della Silicon Valley. Infine, di progresso il 16 quando Edoardo Nesi presenterà il suo ultimo romanzo, “Economia sentimentale”, un viaggio nell’Italia colpita dal Covid-19.

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019