Borgo Valbelluna

È già uno dei “Borghi più belli d’Italia”. Mel due anni fa si comportò alla grande, arrivando in finale nella trasmissione "Il borgo dei borghi” di Raitre. Quest’anno il Covid ha però cambiato le carte in tavola. Niente sfide televisive. E così i borghi più belli d’Italia diventano “luoghi dei desideri”, con una serie di iniziative organizzate per la serata più magica dell’anno, la notte di San Lorenzo, il 10 agosto. Unico filo conduttore: invitare le persone a esprimere un desiderio. Il miglior desiderio sarà poi premiato con uno SmartBox che darà diritto a trascorrere un week end, proprio in uno dei “Borghi più belli d’Italia”.

Borgo Valbelluna non si è fatta sfuggire l’occasione, aderendo al format. Il borgo di Mel diventerà il palcoscenico di una passeggiata tra i palazzi del centro storico che possiedono tutti un pozzo, simbolo per antonomasia dell'espressione di un desiderio. La passeggiata si concluderà poi presso la Giazzera, l'antica Ghiacciaia del Paese, presso la quale ciascun partecipante esprimerà un desiderio. Ci sarà poi l'estrazione a sorte di un desiderio che vincerà un premio a base di prodotti locali. La manifestazione proseguirà poi con i cicchetti in centro presso i vari locali. Due cicchetti con aperitivo sono compresi nel biglietto di 7 euro a persona (gratis per i minori di 10 anni). Ci sarà anche la possibilità di cenare con cena a tema dell'evento.

Partenza alle 17.30 di lunedì 10 agosto, dall'ufficio turistico di Borgo Valbelluna in Piazza Papa Luciani a Mel. La manifestazione si svolgerà nel pieno rispetto delle normative per il contenimento del Covid19. Iscrizione obbligatoria. Per informazioni e iscrizione si può telefonare dal lunedi al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17 al 3402803521, il sabato e la domenica allo 0437 544294 oppure mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019