Ponte nelle Alpi

 

“Blue Revolution. L'economia ai tempi dell’usa e getta”: uno spettacolo di teatro-giornalismo orientato a stimolare la riflessione, offrire spunti. E proporre una nuova visione del rapporto tra la produzione, agganciata al consumo, e il territorio. 

Per questo, l’assessorato all’Ambiente del Comune di Ponte nelle Alpi, in collaborazione con Ponte Servizi Srl, ha deciso di aderire all’invito dell’attore Alberto Pagliarino e dell’associazione Pop Economix. E di appoggiare un evento che, in tempi di Covid e teatri chiusi, verrà trasmesso in live streaming: la data da segnare sul calendario è quella di martedì 24 novembre (ore 18). È necessaria la registrazione, gratuita, su Eventbrite (link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-blue-revolution-live-streaming-128511253619, oppure Google “blue revolution eventbrite”).

«Lo spettacolo sviluppa la questione legata all'uso intensivo della plastica - osserva l’assessore comunale Pierluigi Dal Borgo - e di come è nata l'idea pervasiva di usare e gettare un materiale, che oltretutto è parecchio durevole. In più, si concentra sulle conseguenze ambientali e apre a soluzioni che forse richiedono un po’ di partecipazione personale e delle comunità locali». 

Da qui, il sostegno allo spettacolo: «Ci sembra particolarmente opportuno approfondire il tema con un monologo a tratti comico, certamente interessante. Senza considerare che, in questo momento, la provincia sta evolvendo verso l'aggregazione delle società incaricate della raccolta dei materiali da riciclare. E una simile riflessione apre lo sguardo su un processo importante che altrimenti rischia di essere sottovalutato». 

«È un grandissimo piacere ricevere l'appoggio istituzionale del Comune del Ponte nelle Alpi - sono le parole dell'attore Alberto Pagliarino -; un appoggio che non è affatto scontato, nel momento in cui la tematica è di respiro nazionale. È fondamentale, oggi più che mai, rimboccarci le maniche e guardare al futuro ponendo una particolare attenzione sul cambiamento climatico, sulla lotta alle disuguaglianze, su un tipo di economia che abbiamo nutrito per 60 anni, ma che ora non funziona più. Il nostro ambiente non riesce a sopportare questa infinita catena scandita da spesa e consumo. È necessaria una maggiore e più equa ridistribuzione delle risorse. Sì, sarà interessante parlarne insieme. Nella speranza di poterlo fare, un domani, anche dal vivo: a Ponte nelle Alpi». 

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019