Provincia

Rendere accessibile a chiunque il patrimonio culturale e naturalistico della cima più alta delle Dolomiti? Ora è possibile con Marmolada - Move To The Top, l’avveniristico complesso funiviario che, dalla fine degli anni Sessanta, porta gli appassionati della montagna in vetta. Non ci sono più limiti, quindi: né a livello logistico. E nemmeno in termini di accessibilità digitale, in virtù di una tecnologia che permetterà di scoprire e conoscere ancor più facilmente la Marmolada a 360 gradi: come? Con un semplice “bip”. 

In questo senso, domenica 26 gennaio (alla stazione funiviaria di Serauta) verrà presentato il sistema “Geochip”, all’interno del progetto “Marmolada a portata di bip”. Grazie a una semplice app, si potranno scaricare direttamente sul proprio smartphone le informazioni utili ad approfondire la realtà della Marmolada. Come la sua storia geologica o le vicende della Grande Guerra.

Ogni punto di attrazione, infatti, è dotato di un adesivo che conduce a una guida digitale e facile da consultare: basterà solo avvicinare il cellulare agli stessi adesivi. In questo modo sarà svelata la bellezza della natura. E si potranno ammirare con maggiore consapevolezza le cattedrali di roccia. Quella stessa natura che Marmolada – Move To The Top intende preservare, adottando soluzioni sempre più ecosostenibili. Basti pensare alla scelta di bandire la plastica: non a caso, tazzine e bicchieri in plastica verranno sostituiti con vetro e ceramica, oppure adottando un sistema di trasporto a valle dei rifiuti con speciali botti e a impatto zero. 

L’evento di domenica 26 avrà inizio alle 13.30 a Malga Ciapèla con la presentazione del sistema Geochip da parte di Emiliano Oddone (Dolomiti Project). A seguire, sarà possibile salire in funivia. E, nella sala polifunzionale, il campione paralimpico Oscar De Pellegrin presenterà il suo libro “Ho fatto centro”. 

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019