Tutti i segreti dell'affresco: li svela Vico Calabrò

L’affresco, svelato da un affrescatore. Vico Calabrò racconterà tutti i segreti della pittura su muro, in una conferenza ad hoc, in programma stasera (martedì 22 settembre) a Cortina.

“Affresco, arte senza tempo” il titolo dell’appuntamento, al museo Mario Rimoldi (alle 20.30). Il maestro Vico Calabrò converserà con la professoressa Irene Pompanin. Entrata fino a esaurimento posti (massimo 40 persone) con possibilità di prenotazione al numero del Museo 0436 866222.

Dal 23 al 30 settembre ci sarà anche un laboratorio tenuto dal maestro Calabrò nei locali messi a disposizione dalla Cooperativa di Cortina. Il corso è gratuito e per motivi organizzativi è a numero limitato (iscrizioni ai numeri: 3205712567 – 3687303260). 

 

500 da tutta Italia sotto le Tofane: weekend nel segno del mito Fiat

500 weekend. Oggi e domani (sabato 19 e domenica 20) Cortina ospita il 6° raduno delle Fiat più tipiche che ci siano. Una due giorni che farà sposare auto, Dolomiti e specialità culinarie. E che negli anni ha fatto passare sotto le Tofane pezzi unici, macchine che hanno segnato la storia, come la 500 Scoiattolo di Giuseppe Clauser (mezzo fatto su licenza Fiat dalla carrozzeria Perini Arrigo) o la storica Fiat giardiniera dell'Anas del dottor Pirolo di Belluno che veniva data in dotazione a ogni cantoniere negli anni ’70.

Oggi il ritrovo dei “cinquecentini” avverrà in piazza Pittori Fratelli Ghedina, dove dalle 10 alle 12 si metteranno in mostra le mitiche 500. Alle 14, giro turistico di 150 chilometri, con sconfinamento in Pusteria e poi a Lienz. E domani? Di nuovo ritrovo in stazione alle 8, prima della sfilata in Corso Italia.

Sono previsti diversi premi: per il club più numeroso, per il conducente più giovane e per il meno giovane, per la 500 che arriva da più lontano e per la più vecchia; ma anche per l’equipaggio più rosa e per miss 500.

 

Intelligenza artificiale, Cybersecurity, IoT: a Cortina weekend in digitale

Intelligenza artificiale, IoT, cybersecurity, blockchain: parole difficili ma sempre più comuni nel mondo del lavoro, alle prese con la transizione verso il digitale e l’implementazione dei temi guida di Industria 4.0. Temi che necessitano di competenze di alto profilo. Reperirle sul mercato è una delle sfide più attuali per il mondo dell’impresa. Proprio per dare una risposta a queste esigenze nasce il Digital Transformation Training, un programma di aggiornamento intensivo per imprenditori e manager che si terrà il 24, 25 e 26 settembre a Cortina d’Ampezzo.

Un percorso formativo inedito, ideato e promosso da SMACT Competence Center, il centro di eccellenza per favorire il trasferimento tecnologico creato da 40 partner tra cui le otto Università del Triveneto (Università di Padova, Verona, Ca' Foscari, IUAV, Trento, Bolzano, Udine e SISSA di Trieste), due centri di ricerca (Fondazione Bruno Kessler e Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), la Camera di Commercio di Padova, ComoNExT e alcune tra le aziende più innovative del territorio.

Sette moduli di 90 minuti, in ciascuno dei quali accademici e imprenditori offriranno elementi di comprensione, analisi e casi concreti di applicazione: Cloud, edge and fog, Cybersecurity, Internet of Things, Big Data Analytics, Artificial Intelligence, Blockchain, Servitization. Al centro del percorso non solo l’opportunità formativa, ma anche il ritiro dalla quotidianità nel contesto suggestivo delle Dolomiti, con i partecipanti che saranno ospitati nella Casa per Ferie Orsoline, una struttura essenziale immersa nella natura a pochi passi dal centro di Cortina.

Programma completo, form di iscrizione e tutti i dettagli nel sito  www.smact.cc.

 

“Scoop!”, le campionesse dell’Imoco preparano la merenda del campione

 

Anche quest’anno le campionesse dell’Imoco Volley sono approdate a Cortina d’Ampezzo. E hanno partecipato alla manifestazione “Scoop! Community makes fun! Food, drink & people”, evento ideato e realizzato da Confcooperative Belluno e Treviso (in collaborazione con Camera di Commercio Treviso Belluno Dolomiti, Cassa Rurale e Artigiana di Cortina). 

Oltre alle eccellenze del mondo cooperativo, la rassegna è stata arricchita da personaggi noti del mondo dello spettacolo, della cultura. E dello sport. Tutti uniti per lanciare un messaggio: la cooperazione, correttamente espressa, porta valore e valori al territorio. 

Un valore rappresentato pure dalle pallavoliste dell’Imoco, protagoniste della “merenda del campione” con i prodotti delle cooperative venete: ad aggiudicarsi il divertentissimo gioco sono state Myriam Silla, Lucille Gicquel, Sarah Fahr, Mckenzie Adams, Paola Egonu e Bozana Butigan della squadra rossa.

L’Imoco Volley e le Dolomiti: un binomio che si rafforza. 

 

Dalle pantere dell’Imoco a Giobbe Covatta: sabato ritorna “Scoop!”

 

“Scoop!”, la festa delle Cooperative bellunesi e trevigiane sbarca nuovamente a Cortina: sabato, infatti, la Regina delle Dolomiti accoglierà per il secondo anno consecutivo la manifestazione finalizzata a promuovere la ricchezza del mondo cooperativo. 

Numerose le proposte curiose e accattivanti: dalle degustazioni allo show cooking con gli chef degli hotel cortinesi. E gli aspiranti cuochi dell’Istituto alberghiero Val Boite, fino alla preparazione della “merenda del campione”.

In questo senso (alle 16.30) saranno coinvolte le campionesse dell’Imoco Volley. Sì, la squadra sarà presente al gran completo. Non mancherà nessuno: da Paola Egonu a Myriam Sylla, passando per Moki De Gennaro e coach Santarelli. Con loro pure la Sportivi Ghiaccio Cortina e l'Associazione Curling Cortina.

Da non perdere poi lo spettacolo teatrale 6° (Sei gradi) di e con Giobbe Covatta (ore 18), senza dimenticare l’opportunità di scoprire l’oro delle Dolomiti: il pregiato miele di montagna. 

Per informazioni, www.bellunotreviso.confcooperative.it

 

Maratona green: la "Keep clean and run" fa tappa in Cadore

Sport, ambiente, storia, sociale… c’è tutto questo e molto di più nella “Keep clean and run”. Dalla montagna al mare: 330 chilometri e 13.000 metri di salita, da Cortina al Molo Audace di Trieste, ripercorrendo i luoghi che furono teatro della Grande Guerra. L’eco-trail contro l’abbandono dei rifiuti è giunto alla sesta edizione. Ed è già sulla linea di partenza: venerdì prossimo (4 settembre), il via sarà dato a Cortina. In regia, il “rifiutologo” e divulgatore ambientale Roberto Cavallo, accompagnato lungo il percorso dal triatleta Roberto Menicucci.

Sette le tappe previste, durante le quali l’atleta e il “rifiutologo” correranno e raccoglieranno i rifiuti abbandonati che troveranno lungo il percorso. La prima sarà tutta bellunese, da Cortina a Lorenzago, lungo un tragitto immerso nelle Dolomiti patrimonio dell’umanità, un ambiente naturale spettacolare che non può essere deturpato dai rifiuti. Sarà proprio questo il messaggio lanciato dal Cadore. Perché l’intera iniziativa del “Keep clean and run” vuole sensibilizzare la popolazione e i media sul fenomeno del littering, ponendo l’attenzione sull’origine di questi rifiuti abbandonanti en plein air. La scelta di incentrare l’evento sportivo negli eco-sistemi montano e marino, infatti, nasce dalla consapevolezza che oltre il 75% dell’inquinamento dei mari ha origine nell’entroterra e viene trasportato dai fiumi.

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019