• Home
  • Voci del territorio

Alla ricerca della pietra filosofale: due giorni con l'alchimista

 

Weekend con l’alchimista. Tra erbe, natura e montagna, alla scoperta della storia dell’Alpago, e non solo. È l’interessante proposta della Pro loco Tambre e dell’associazione Casa Museo dell’alchimista. Perché forse non tutti sanno che a Valdenogher c’è una splendida casa del XVI secolo, che secondo la tradizione ha ospitato un nobile condannato a morte ad Alessandria d’Egitto proprio per le pratiche alchemiche; l’uomo aveva trovato rifugio in Alpago, grazie all’intervento della Serenissima. E oggi la sua casa ospita un museo con la ricostruzione degli ambienti misteriosi dell’alchimista.

Niente magia, però. E nessuna ricerca della pietra filosofale. Il weekend ha prospettive diverse. Domani (sabato 8 agosto), alle 10 nel terrazzo dell’enoteca Al Portego, è in programma un incontro con Carlo Signorini, erborista, naturalista, ricercatore e scrittore. Domenica invece, passeggiata alchemica sul Troi dell’Alchimista, con ritrovo in piazza a Tambre alle 14 e camminata di 7 chilometri, per arrivare al concerto conclusivo in Cava Le Val: suoneranno i Celtic Pixie, con tanto di drink alchemico per i partecipanti. Informazioni allo 0437 49477.

 

Lentiai riparte dal cinema: cinque film all'aperto fino a fine agosto

Cinque serate, cinque grandi film. All’aperto, sotto le stelle. Offrono Pro loco Lentiai e Auser, per un mese di agosto caratterizzato dal cinema. La proposta rientra nella rassegna #ripartiamodaquiBVB e vuole essere un contributo alla ripartenza post-Covid. 

Il carnet cinematografico mette in calendario “La val che urla”, film di recente uscita girato anche in provincia di Belluno, per la regia di Lucia Zanettin. Sarà proprio questa la pellicola di apertura, domani (venerdì 7 agosto), con inizio alle 21 al centro polifunzionale di via Galilei a Lentiai. Poi, venerdì 14 (stesso posto, stessa ora) ci sarà “Il vento fa il suo giro” di Giorgio Diritti, e domenica 16 “La montagna di Ilio”.

La rassegna continua venerdì 21 con “Affittasi vita” di Stefano Usardi, per chiudersi domenica 30 agosto (stavolta alle 20.30 in piazza a Ronchena) con un film d’animazione per i più piccoli, “Trolls world tour”.

 

Tre giorni alla scoperta del territorio: la Valbelluna protagonista su "Meridiani Montagne"

Tre giorni per promuovere la salubrità della Valbelluna. E lanciarla su “Meridiani Montagne”. Ottima notizia per il turismo.

La scorsa settimana il Consorzio Dolomiti Prealpi ha ospitato Matteo Serafin, giornalista del prestigioso magazine, che vanta oltre 20 anni di esperienza nel settore viaggi. Il giornalista, con fotografo al seguito, ha scalato in bicicletta il Passo Croce d’Aune, assieme ai ragazzi del Pedale Feltrino. Ammirato il monumento a Tullio Campagnolo e ascoltata la storia della Gran Fondo Sportful Dolomiti Race, Serafin è poi rientrato a Pedavena per incontrare il presidente del Parco nazionale delle Dolomiti bellunesi e fare tappa alla birreria. Poi, via verso la Valle di Seren. 

Le altre giornate sono state dedicate al Nevegal (con visita al giardino botanico e all’agriturismo Faverghera), a Mel, a Belluno e all’Alpago, con sosta al lago e in Cansiglio.

La promozione del territorio, dei suoi sapori e delle sue bellezze troverà quindi spazio sulle pagine della prestigiosa rivista di montagna.

 

Termina il centro estivo di Polpet: arrivederci a settembre per finire i compiti

Pochi ma buoni. E le limitazioni imposte dal Covid non scoraggiano. Anzi: a settembre, prima del rientro sui banchi, tornerà il centro estivo. Parola dell’asilo Zalivani di Polpet.

Oggi (venerdì 7 agosto) si chiude la faticosa ma bella esperienza estiva. Tante le nuove regole da rispettare per garantire la sicurezza di tutti: misurazione della temperatura all’ingresso e all’uscita, sanificazione periodica delle manine, mascherina, gruppi chiusi di pochi bambini e spazi limitati sia all’aperto che all’interno. «Ma con lo spirito che ci contraddistingue siamo partiti, tra i primi, il 3 giugno con un orario a giornata intera, per permettere ai genitori un posto sicuro, sereno e giocoso per i loro figli – spiegano le maestre e gli organizzatori del centro estivo -. Le famiglie ci hanno premiato affidandoci i loro bambini: più di 80 si sono avvicendati tra nido, materna e primaria in questi due mesi di apertura e, pur con qualche limitazione, è stato bello tornare a una certa normalità di gioco, convivialità e routine quotidiane, dopo un periodo di isolamento per tutti».

Proprio per le famiglie che ne hanno necessità, lo Zalivani ha già in mente un gradito ritorno. Una riapertura a settembre, dedicata ai bambini della primaria. In attesa di poter iniziare la scuola, dal 31 agosto all’11 settembre il centro estivo sarà aperto dalle 8 alle 16 per giocare, e magari anche finire i compiti dell’estate, rimasti nel cassetto (informazioni allo 0437-99342; indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

 

Riflessioni e musica sotto le stelle: Valmorel torna con la rassegna estiva

Il sottotitolo dice tutto: riflessioni in quota. E gli appuntamenti sono davvero interessanti. Perché oltre alla musica e all’arte c’è bisogno anche di riflettere. È per questo che “Valmorel sotto le stelle e sotto il sole” mette in calendario anche una serata-conferenza; anzi, doppia conferenza, ad aprire la rassegna.

In cabina di regia, come sempre, Comune, Pro loco Limana, Aics e il sempiterno comitato frazionale. Del resto, la rassegna di Valmorel è da anni un momento abituale per la montagna limanese. E non solo per i locali.

Il calendario si apre domani (venerdì 7 agosto), partendo proprio dalle riflessioni. Alle 17.30 ci sarà l’incontro inaugurale con Graziano Ganzit (perito agrario e amministratore) e con Joannhes Keintzel (agricoltore di Coltivare condividendo); sotto la lente, il tema del rispetto della natura e l’importanza delle comunità rurali, con intermezzi ispirati alla musica mediterranea e iraniana. Poi, a seguire (alle 20.30), la presentazione del libro “Riflessioni d’alta quota”, di Leonardo Sapienza, con immagini di Giacomo De Donà e Loris De Barba.

La rassegna proseguirà con altri quattro appuntamenti, come da copione. Tutti al campo sportivo. Il primo domenica 9 agosto, quando saranno organizzati alcuni “laboratori artistici” (alle 15), e un viaggio tra i paesaggi della letteratura (“Semizdat: paesaggi tra il Michigan e Kabul”, alle 17.30). Venerdì 14 alle 20.30 si parlerà di India, con foto e racconti di viaggio, a cura di Federico Scano. E il giorno dopo Ferragosto, alle 17.30, concerto di Mario e Bruno, un viaggio musicale tra miti e tradizioni popolari. 

A chiudere la rassegna, un’interessante camminata a piedi nudi da Malga Van a Malga Pianezze, sull’erba dei pascoli alpini (domenica 30, alle 9.30).

 

Storia e bellezza nella notte di San Lorenzo: Mel guarda le stelle cadenti

È già uno dei “Borghi più belli d’Italia”. Mel due anni fa si comportò alla grande, arrivando in finale nella trasmissione "Il borgo dei borghi” di Raitre. Quest’anno il Covid ha però cambiato le carte in tavola. Niente sfide televisive. E così i borghi più belli d’Italia diventano “luoghi dei desideri”, con una serie di iniziative organizzate per la serata più magica dell’anno, la notte di San Lorenzo, il 10 agosto. Unico filo conduttore: invitare le persone a esprimere un desiderio. Il miglior desiderio sarà poi premiato con uno SmartBox che darà diritto a trascorrere un week end, proprio in uno dei “Borghi più belli d’Italia”.

Borgo Valbelluna non si è fatta sfuggire l’occasione, aderendo al format. Il borgo di Mel diventerà il palcoscenico di una passeggiata tra i palazzi del centro storico che possiedono tutti un pozzo, simbolo per antonomasia dell'espressione di un desiderio. La passeggiata si concluderà poi presso la Giazzera, l'antica Ghiacciaia del Paese, presso la quale ciascun partecipante esprimerà un desiderio. Ci sarà poi l'estrazione a sorte di un desiderio che vincerà un premio a base di prodotti locali. La manifestazione proseguirà poi con i cicchetti in centro presso i vari locali. Due cicchetti con aperitivo sono compresi nel biglietto di 7 euro a persona (gratis per i minori di 10 anni). Ci sarà anche la possibilità di cenare con cena a tema dell'evento.

Partenza alle 17.30 di lunedì 10 agosto, dall'ufficio turistico di Borgo Valbelluna in Piazza Papa Luciani a Mel. La manifestazione si svolgerà nel pieno rispetto delle normative per il contenimento del Covid19. Iscrizione obbligatoria. Per informazioni e iscrizione si può telefonare dal lunedi al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17 al 3402803521, il sabato e la domenica allo 0437 544294 oppure mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019