Pallavolo Belluno: Sandro Da Rold è il nuovo presidente

 

Nuova stagione, nuovo presidente: la Pallavolo Belluno cambia il vertice societario. E si affida a Sandro Da Rold. Ovvero, a colui che ha legato il marchio della sua azienda alla squadra maschile. Ad affiancarlo sarà il vice Sandro Cucco. 

«La nomina di Sandro Da Rold alla presidenza - spiega il club attraverso una nota - rappresenta un punto di svolta importante per il percorso che la nostra società ha intrapreso da qualche anno a questa parte. Oltre a essere un appassionato ed ex giocatore, Sandro è un affermato imprenditore, fortemente inserito nel tessuto sociale ed economico bellunese. E, ne siamo certi, saprà catalizzare attorno alla sua figura l’interesse e l’impegno di altre realtà imprenditoriali della provincia. Il voto unanime nei suoi confronti è rappresentativo dell’unità all’interno del consiglio». 

Proprio il consiglio direttivo è stato allargato a 15 membri: «Ci sono sempre più persone che mettono a disposizione il loro tempo e il loro entusiasmo per il volley e per una società che tanto lustro sta dando allo sport locale». Anche il fratello di Sandro, Stefano, entra a far parte della Pallavolo Belluno: «A testimonianza dell’impegno della famiglia e dell’azienda Da Rold nel promuovere questa bella realtà sportiva. Con l’occasione, vogliamo ringraziare i membri uscenti del direttivo e soprattutto l’ex presidente Francesco De Bortoli per l’impegno profuso durante il mandato. Siamo ansiosi di ricominciare quanto prima le attività agonistiche e di promozione, dopo lunghi mesi di inattività». 

Nel frattempo, Claudio Casanova è confermato nel ruolo di direttore sportivo del settore femminile e Andrea Gallina è il ds del maschile. Cucco seguirà pure il settore giovanile femminile, mentre Adriano Sartor si occuperà del maschile, Mario Bez della serie D, Manuela La Grua della segreteria, Valentina Sovilla dell’amministrazione e Sergio Milani della comunicazione. 

Gli altri membri del consiglio sono Adolfo Bortoluzzi, Stefano Da Rold, Elena Da Ros, Francesco De Bortoli e Giambattista De Mari. 

 

Elena Bortolot decolla con Volano: la attende un'altra stagione in B1

 

In volo verso Volano: Elena Bortolot è la nuova palleggiatrice della formazione trentina. E, anche nella prossima stagione, giocherà in serie B1.

Dopo la promozione nella massima serie con Brescia e le esperienze e Pisohne a Ostiano, la talentuosa alzatrice di Pedavena si rimette in gioco. E con un ruolo da protagonista: «Mi hanno sempre parlato bene della società - ha commentato proprio Elena Bortolot, nella sede del Volano Volley - e le ottime referenze su coach Parlatini mi hanno fatto propendere per questa scelta. Obiettivi? Sapete tutti che noi sportivi siamo superstiziosi, cercheremo di ripartire da quanto di buono era stato costruito nello scorso campionato. Negli ultimi anni, ho sempre combattuto nelle zone alte della classifica, anche se non sarà semplice confermarsi dopo mesi di inattività». 

Pochi dubbi sull’annata più splendente della carriera: «Di sicuro quella di Brescia. Dopo cinque giornate eravamo penultime, ma al termine di una rimonta incredibile abbiamo festeggiato una fantastica promozione in A1». Ma ora Elena è concentrata su nuovi obiettivi: «Mi piace un gioco veloce e mai scontato, che possa sfruttare anche le centrali. Il primo impatto con l’ambiente di Volano? Davvero positivo: si respira la classica atmosfera di una grande famiglia». 

 

La Spes femminile vola in serie D: «Traguardo meritato»

 

Giusto così. Anzi, sacrosanto. La Spes Belluno vola in serie D anche con la sua squadra femminile. Nonostante la stagione 2019-2020 sia stata bloccata dal Coronavirus. 

Piccolo passo indietro: la compagine guidata dal tecnico Diego Pezzei stava dominando il torneo di Prima divisione. In testa, con un bilancio di 12 vittorie in 13 partite, le gialloblù avevano accumulato un vantaggio di 9 lunghezze sulla più diretta fra le inseguitrici. Ovvero, lo Spresiano. Nove, come le giornate che mancavano alla linea del traguardo. Poi è scoppiata la pandemia. E il volley è passato in secondo piano. Ma non il merito sportivo acquisito dalla Spes. 

Ecco perché, il Comitato territoriale della Fipav ha tenuto conto della classifica avulsa. E ha reintegrato il sestetto bellunese nell’organico della serie D femminile per la stagione 2020-2021. «Siamo molto felici - afferma la presidente Fabiana Bianchini -. Abbiamo lavorato a lungo per questo obiettivo e, nonostante sia mancata la festa, siamo consapevoli di esserci guadagnati la promozione».

Pochi i cambiamenti in vista del salto di categoria: «Coach Pezzei è confermato, come il resto del gruppo. Avremo solo qualche promozione in prima squadra dal settore giovanile e forse un paio di integrazioni per le universitarie». 

La Spes ripartirà quindi da due squadre sul palcoscenico regionale: a livello maschile. E ora anche femminile. 

 

“C siamo”: le ragazze del Giesse Sedico salgono di categoria

 

Sta prendendo forma una serie C dai tratti fortemente dolomitici.

A livello femminile, infatti, la Scp Limana non sarà più il solo sestetto bellunese del campionato. Le farà compagnia la Pallavolo Feltre, prima in D al momento della sospensione dei tornei. E, di conseguenza, promossa.

Ma non è finita qui, perché manca solo l’ufficialità per un’altra promozione: quella del Giesse Sedico. 

«Sì, di fatto siamo in C - conferma il presidente Walter De Barba - ma dobbiamo attendere l’apertura delle iscrizioni. E sarà dopo il 27 luglio».

Decisivo l’accordo con la società di San Donà: «Ci hanno proposto uno scambio di categoria. A noi la C e a loro la D». Detto, fatto. E il Sedico prende quindi l’ascensore verso il piano superiore.   

Insomma, sotto rete si profila una stagione a tutto derby. 

 

Il Cortina Express saluta Zarpellon: arriva Daniela Poles

 

Lavori in corso alla Pallavolo Belluno. E prime novità.

La formazione femminile di B2, abbinata al marchio Cortina Express, saluta la sua capitana, Elena Zarpellon. E accoglie una schiacciatrice molto giovane, ma di grande affidabilità: Daniela Poles.

Classe 2000, è reduce da un'esperienza a San Donà, nelle file del Volley Pool Piave: la società satellite dell’Imoco. Un talento con ampi margini di miglioramento. E un presente da scrivere con l’inchiostro dell’ambizione. Oltre a Zarpellon, se ne va pure la centrale Asia Leandri, mentre è confermata l’ossatura della squadra che, nella scorsa stagione, ha solcato le acque dell’alta classifica. Al timone ci sarà sempre coach Dario Pavei, affiancato da Paolo Viel. 

Tante anche le conferme in casa maschile: la Da Rold Logistics, infatti, riparte da coach Diego Poletto. E da diversi petali della rosa che ha ben figurato nella precedente annata di serie B: a cominciare da Giovanni Candeago, passando per il libero Schiano e l’opposto Boz. 

 

Elisa Zanette torna a Novara: giocherà in Champions League

 

Un doppio ritorno per Elisa Zanette: nella massima serie. E in un club in cui ha già militato: l’Igor Novara (era l’annata 2014-2015). 

Dopo le esperienze maturate in quattro stagioni di A2 - tra Palmi, San Giovanni in Marignano e Mondovì - la stella del volley bellunese spicca il volo. E si prepara a recitare da protagonista sul più importante palcoscenico nazionale. Oltre che in Champions League. 

Ma prima di immergersi nella nuova avventura, Elisa ha voluto salutare l’ambiente di Mondovì: «Arrivederci e grazie di tutto - ha scritto sui suoi profili social -. Mondovì non la si può scordare, non si può dimenticare il calore della tifoseria e la genuinità della gente che ho incontrato. Voglio dire a tutti “grazie”. Perché, anche se lontana 600 chilometri, mi avete fatta sentire una vera monregalese. Questo mio saluto non vuole essere un addio, ma un arrivederci». 

La stessa Zanette ha già affidato al suo nuovo club le prime parole da “novarese”: «La chiamata di Novara - si legge nella nota ufficiale - è stata una sorpresa molto bella ed è un’opportunità che non potevo non cogliere: sono felice di tornare dove tutto è iniziato, dove ho vissuto la mia prima stagione nel volley delle “grandi”. In sei anni credo di essere cresciuta a livello tecnico e umano. E ritengo di potermi misurare nuovamente con la serie A1: una sfida davvero stimolante. Oggi desidero misurarmi con giocatrici importanti e vivere un’avventura in ambito europeo: la Champions League, che non ho mai affrontato. Dovrò portare le “paste” per questo esordio. Ma lo farò volentieri».

All’Igor affiancherà Malwina Smarzek nel ruolo di opposto. E ritroverà Ilaria Battistoni, con cui hai giocato a San Giovanni in Marignano, oltre che Stefania Sansonna e Cristina Chirichella: «Sarà bello lavorare di nuovo assieme. Fuori dal campo? Leggo tanto, studio per il mio corso di laurea in Scienze della comunicazione, mi dedico alla casa e a tenermi in forma. Finalmente hanno riaperto le palestre, così potrò riprendere l’attività in sala pesi». 

Buon volo, Elisa. La Champions ti aspetta. 

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019