Giro podistico di Falcade: la carica dei 150, vince l’agordina Bulf

 

In centocinquanta, sulla Piana, per la ventiseiesima edizione del “Giro podistico di Falcade”. 

L’evento, proposto dallo Sci club Val Biois, ha fatto breccia nel calendario sportivo, dopo i tanti mesi di stop legati all’emergenza sanitaria Covid-19: al via, diversi atleti locali, ma anche runner arrivati appositamente da diverse località del Veneto. 

«Siamo soddisfatti - dice Matteo Cagnati, presidente dello Sci club -. Abbiamo presentato un’edizione ridotta, senza cronometraggio dei tempi, senza premiazioni e tendone per il dopo gara e con limitazioni nel numero dei partecipanti, ma era importante era non fermarsi. E soprattutto ripartire».

A livello assoluto, vittoria veneziana in campo maschile con Luca Pistorello (Atletica Biotekna Marcon) che ha preceduto gli agordini Gabriele Toffoli e Cesare Friz. A proposito di agordini, nella gara in rosa trionfa Manuela Bulf, capace di staccare Jessica Perna e Patrizia Liverani. 

Di seguito, le classifiche in base alle categorie. 

Cucciole: 1. Greta Fasolo; 2. Saskia Popescu; 3. Matilde Moretti; 4. Gaia Scardanzan; 5. Elena Cogorno; 6. Lidia Serafini; 7. Giovanna Milani; 8. Martina Costa; 9. Caterina Pellegrinon; 10. Luciana Irina Pescosta.

Cuccioli: 1. Federico De Bernardin; 2. Pietro Pezzin; 3. Stefano Gallina; 4. Andrea Scola; 5. Riccardo Tibolla; 6. Elia Costantini; 7. Matteo Bertoldo; 8. Matteo Moretti, 9. Pietro Bessegato; 10. Gabriele Bonan.

Ragazze: 1. Denise Marinello; 2. Caterina Milani; 3. Francesca Olivier; 4. Lisa Ganz; 5. Arianna Micheluzzi; 6. Caterina Valt; 7. Eleonora De Bernardin; 8. Elisa De Salvador; 9. Maddalena Ballan; 10. Giulia Garbin.

Ragazzi: 1. Pietro Bellemo; 2. Marco Menia Cadore; 3. Sebastiano Di Tos; 4. Alex Rossi; 5. Diego Debertolis; 6. Davide Capra; 7. Riccardo Serafini; 8. Alessandro Tarquini; 9. Andrea Bertoldo; 10. Alessandro Manfroi.

Allieve: 1. Martina Scola; 2. Martina Olivier; 3. Bettina Bortoli; 4. Asia Zanvettor; 5. Mirian Busin; 6. Gloria Fusina; 7. Giulia Rossi; 8. Stefania Costa.

Allievi: 1. Federico Milani; 2. Nicholas Bellemo; 3. Francesco Luciani; 4. Francesco Di Tos; 5. Raffaele De Bernardin; 6. Sebastiano Cagnati; 7. Samuel Murer; 8. Gabriele Scola; 9. Valerio Bonan; 10. Miguel Tomei.

Aspiranti – Giovani femminile: 1. Maria Stella Pellegrinon; 2. Gioia Vagretti; 3. Cristina Bonan; 4. Lucrezia Sommariva.

Aspiranti – Giovani maschile: 1. Emanuele Busin; 2. Alex Serafini; 3. Andrea Bompard; 4. Luca Brancaleone; 5. Marco Brancaleone; 6. Leonardo Busin; 7. Giovanni De Col; 8. Sergio Broglia; 9. Davide Fusina.

Seniores femminile: 1. Manuela Bulf; 2. Jessica Perna; 3. Patrizia Liverani; 4. Viviana Pilat; 5. Lara Zussa; 6. Nadia Mattana.

Seniores maschile: 1. Luca Pistorello; 2. Gabriele Toffoli; 3. Cesare Friz; 4. Claudio Bagnara; 5. Erwin Lazzarini; 6. Michele Bellemo; 7. Luca Da Re; 8. Diego Serafini; 9. Francesco De Toni; 10. Jacopo Carreras.  

 

Giro delle Mura rinviato al 2021: «Appuntamento al 28 agosto»

 

Sulla linea del traguardo arriva per primo il Coronavirus. 

Salta il Giro delle Mura - Città di Feltre. E la conferma arriva direttamente dagli organizzatori: «Considerato il prolungarsi dell’emergenza sanitaria relativa al Covid-19, e tenendo presente il senso di responsabilità e attenzione alla salute pubblica, abbiamo deciso di rinviare al 2021 le ormai tradizionali manifestazioni podistiche previste in agosto. Pertanto ci rivedremo tutti, podisti e non podisti, camminatori e appassionati di paesaggio, il prossimo anno, per condividere insieme momenti di corsa e spettacolo. E ripartire con lo sport».

Entrando nel dettaglio, l’appuntamento è fissato per venerdì 27 agosto 2021 con la gara Urban Trail, in cui sarà possibile scoprire gli angoli nascosti di Feltre. E sabato 28 agosto si correrà a perdifiato, insieme a grandi atleti di fama mondiale, pronti a nobilitare la trentaduesima edizione del Giro delle Mura. 

 

Stop anche alla "Corri Feltre": se ne riparla all'inizio di autunno

 

Anche la “Corri Feltre”, tradizionale appuntamento primaverile con il podismo aperto a tutti, si arrende al Coronavirus. Ma solo temporaneamente.

Gli organizzatori, Comune di Feltre in testa, hanno dovuto prendere atto chenon vi sono le condizioni di sicurezza e tranquillità organizzativa per poter confermare l’evento, divenuto ormai una tappa fissa nel panorama delle manifestazioni sportive feltrine.

«La “Corri Feltre” è una vera e propria festa dello sport e della salute che vede come primi protagonisti i ragazzi delle nostre scuole e le loro famiglie: non possiamo pensare di esporli al benché minimo rischio. E il rinvio della corsa è un atto quasi dovuto», commenta il presidente del consiglio comunale di Feltre con delega alle manifestazioni Manuel Sacchet. È una decisione - continua Sacchet – che abbiamo condiviso gli altri partner dell’iniziativa: l’Ulss 1 Dolomiti”, promotrice della Festa della Salute, il Csi di Feltre e l’Associazione “Giro delle Mura” che da sempre ci sostiene sul piano logistico e organizzativo». 

«Non perdiamo però le speranze - conclude Sacchet -. Vista la valenza dell’appuntamento, che va ben al di là del pur importante aspetto ludico e sportivo, la nostra intenzione è di riproporre la manifestazione a inizio autunno, dopo la ripresa delle scuole, quando il clima sarà ancora buono e sarà possibile coinvolgere nuovamente i ragazzi e le loro famiglie. Anche con il supporto degli istituti scolastici».  

 

Giro podistico di Falcade: tutti di corsa, dai Cuccioli ai Seniores

 

Tutto è pronto per il Giro podistico di Falcade: la manifestazione, organizzata dallo Sci club Val Biois, è in programma domani (giovedì 13). E si svolgerà in forma ridotta rispetto al passato. Il via dalle 9.30 alle 11.30 del mattino.

Le iscrizioni saranno limitate a 50 concorrenti per ogni categoria: Cuccioli (nati nel 2009 e 2010); Ragazzi (2007 e 2008); Allievi (2005 e 2006); Giovani e Aspiranti (dal 2001 al 2004); Seniores (2000 e anni antecedenti).

Per garantire la sicurezza di tutti i partecipanti, viene imposto l'obbligo di indossare la mascherina prima della partenza e dopo l'arrivo. Il percorso si snoderà tra la piana di Falcade e la destra orografica del torrente Biois, rispecchiando il percorso della pista di fondo, per una distanza di circa 3 km.

In merito alla quota per partecipare, è di 10 euro, mentre le iscrizioni devono essere effettuate all'ufficio turistico di Falcade, entro le 18 di oggi (mercoledì 12 agosto) e comunque fino al raggiungimento del numero massimo consentito. 

Per quanto riguarda le classifiche, verranno stilate in base all'ordine di arrivo cronologico. E saranno premiati con una medaglia tutti i partecipanti delle categorie fino a Giovani e Aspiranti.

 

"La Velenosa" resta senza veleno: annullata la settima edizione della corsa

 

Anche La Velenosa, giovane corsa podistica capace di stregare migliaia di runner, ha dovuto arrendersi. E dare appuntamento al prossimo anno. 


Rimarrà spoglio, quindi, il quartier generale di Bolzano Bellunese, piccola frazione a pochi chilometri da Belluno, alle pendici dei monti Schiara e Terne. E non si correrà sui due affascinanti percorsi di 14 e 5 chilometri.

«Abbiamo atteso il più possibile - hanno raccontato i ragazzi del Comitato Organizzatore - seppur consci della gravità di quello che stava accadendo, abbiamo aspettato fino alla fine con la speranza che potesse cambiare qualcosa. Purtroppo l’emergenza sanitaria in corso ci costringe ad annullare questa edizione. Una decisione “velenosa” e sofferta, però siamo sicuri che sia stata la scelta migliore. Per tutti i Velenosi, l’augurio che questa pausa possa aiutarci a comprendere le priorità della nostra vita, sportiva e non. Ne usciremo, per tornare a veder la luce insieme».

Gli iscritti riceveranno a breve una mail con tutti gli approfondimenti del caso. 

 

Prima italiana a Lanzarote: Monica Casol è super nella halfmarathon

Una bellunese “colonizza” Lanzarote, l'isola nord-orientale dell'arcipelago spagnolo delle Canarie: è Monica Casol.

Classe 1976, si era già spinta sul gradino più alto del podio alla Prosecco Run e alla manifestazione Ciapa la Pita.

Ma il capolavoro arriva in una competizione di respiro internazionale. Perché Casol è stata la più veloce fra le atlete italiane in una mezza maratona fra le più belle, suggestive e “calienti” del mese di dicembre.

Il percorso, infatti, si snoda interamente lungo il mare: la partenza avviene da Costa Teguise, nota per le sue spiagge e i suoi resort. Quindi, ecco la cittadina di Arrecife, la Playa Honda e Puerta del Carmen, per poi ripercorrere il tracciato nel senso opposto. Un tracciato che Casol ha interpretato in maniera impeccabile, come conferma pure il rilevamento cronometrico: 1h40’24”.

Monica conquista Lanzarote: a toda velocidad.

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019