Gigante parallelo in notturna: le stelle della tavola brillano a Cortina

 

I campioni dello snowboard sono pronti a sfidarsi a Cortina d’Ampezzo, dove è in programma un fine settimana all’insegna della Coppa del mondo. Nello specifico, i fuoriclasse della tavola daranno vita a un emozionante e adrenalinico gigante parallelo, in notturna, sulla pista Tondi di Faloria.

CALAMITA 

«La nostra tappa attira l’attenzione di molte persone e aziende - commenta Denis Constantini, presidente Snowboard Club Cortina -. In primis perché abbiamo fatto bene negli anni, ma anche perché Cortina è una calamita per lo sport: non a caso ospiterà sia noi, sia le finali 2020 e i Mondiali 2021 di sci alpino, per poi nel 2026 il più importante evento per lo sport, le Olimpiadi. Tutto questo ci spinge a fare ancora meglio e siamo orgogliosi di poterlo realizzare». Ben ventitré partner appoggiano la Coppa del mondo di snowboard: «Si tratta di realtà internazionali, nazionali e locali che credono nel nostro progetto. Alcuni sono storici, altri sono delle vere e proprie new entry: quest’anno, per esempio, si è aggiunta Ducati, casa motociclistica che produce moto famose in tutto il mondo per stile, performance a tecnologia».

PROGRAMMA

Sale l’attesa per vedere all’opera la squadra italiana, capitanata da un Roland Fischnaller desideroso di continuare la sua personale raccolta di podi in Faloria. Per quanto riguarda il programma, la gara è in calendario sabato 14: dalle ore 15 alle 18, si disputeranno le qualifiche, mentre alle 19 iniziano le finali del gigante parallelo in notturna. Al termine della prova e delle premiazioni, atleti, sponsor, media e tifosi sono invitati alla grande festa al Rifugio Faloria con il concerto dei Pamstiddn Kings.

 

Troppa Triestina: il Keralpen non ce la fa

KERALPEN-TRIESTINA 1-7

GOL: pt 31' Lago, 42' Blarzino; st 5' Tic, 13' e 24' rig. Tortolo, 27' Giovannini, 30' Campigotto, 42' Blarzino.

KERALPEN: Squarcina, Borsoi (1' st Pattaro), De Marco, Scot, Costa, De Bastiani, Bristol (29' st Cibien), Mastel (29' st De Betta), Paganin (18' st Campigotto), Sommariva, De Valerio (13' st Decet). All. Pinto.

TRIESTINA: Ferroli, Zuliani (10' st Tortolo), Del Santo, Gaspardis, Virgili, Albertis, Tic, Dragan (27' st Bortoli), Lago, Blarzino, Giovannini. All. Rusic.

ARBITRO: Nicolò Costantin di Castelfranco Veneto. 

NOTE. Ammonita Paganin. Calci d'angolo: 6-5.

Stavolta il Keralpen non ce la fa. Dopo aver raccolto 6 punti in meno di 48 ore (tra turno regolare di campionato e recupero), la squadra di Pinto cede alla Triestina. Il punteggio finale è rotondo, ma la squadra giuliana è prima in classifica. Anzi, primissima: mai sconfitta; 9 vittorie su 10 match e 1 pareggio. Una corazzata imbattibile. Quindi, mission più che impossible per le fanciulle bellunesi. Che hanno il merito di non mollare mai. Lo prova la rete di Campigotto, che forse rende un pizzico meno amara la sconfitta.

Il prossimo turno sarà decisamente più semplice: il Keralpen se la vedrà con l'Asd Femminile United, ultimo in classifico, ancora a quota 0.

 

Rilancio Keralpen: Maser battuto e sono 6 punti in una settimana

KERALPEN BL-ALTIVOLESE MASER 2-1

GOL: pt 21' Mastel, 23' Favero, 31' Sommariva.

KERALPEN BL: Squarcina, Costa, De Marco, Scot, De Bastiani, Pattaro (1' st Barduca), Bristot, De Valerio (31' st Ciurca), Paganin, Sommariva, Mastel. Allenatore Pinto.

ALTIVOLESE MASER: Del Bon, Marcolin, Scuccato, Comarella, Calzamatta, Zambon (24' st Pilla), Zonta, Mazzoccato, Zornio, Favero, Mila. Allenatore Zamperin.

ARBITRO: Simone Massolin di Treviso.

NOTE Ammonite: Costa, Zornio, Calzamatta. Calci d'angolo: 1-6.

Succede tutto in dieci minuti. E può ancora succedere di tutto. Perché il campionato è aperto. Succede soprattutto che il Keralpen conquista 6 punti in pochi giorni. Dopo il recupero infrasettimanale (4-0 rifilato al Sarone Caneva non più tardi di venerdì scorso), le fanciulle bellunesi piazzano un altra zampata alla classifica: alla decima giornata, con un turno da recuperare, sono a quota 12 punti; quinto posto e appena 6 lunghezze di distanza dalla zona play-off.

L'avvio di gara sorride alle bellunesi. Il Maser, più avanti del Keralpen in graduatoria, prende il match sottogamba e lascia giocare. Mastel ne approfitta e da rapinatrice d'area porta avanti la sua squadra: è il 21', ma il vantaggio dura poco. Perché Favero pareggia quasi subito i conti. Eppure, è giornata buona per la squadra di Pinto. Lo si percepisce chiaramente alla mezzora, quando Sommariva scarta Del Bon e deposita il nuovo sorpasso bellunese.

La ripresa è sofferenza pura: il Keralpen si chiude a riccio per difendere il risultato. A 10' dal termine potrebbe essere tutto vano, perché il Maser conquista un rigore esiziale. Invece no. Squarcina ci mette i guantoni e para tutto. Altri 3 punti sono in cascina.

 

360 Passion: un quartetto da top ten nelle Marche

Le ragazze dell’Asd 360 Passion? Non si fermano neanche a Fermo. Nelle Marche, il sodalizio di Mel e Limana entra nella top ten del Torneo delle Regioni Silver di ginnastica ritmica. E il merito, in particolare, è di Ilaria Rold, Giulia Deon, Teodora David e Giada Troian. Le quali sono riuscite a farsi valere nella categoria Allieve LC, e a ottenere uno splendido ottavo posto in un contesto arricchito da ben diciotto squadre: una più forte e competitiva dell’altra. «Qualche piccola imprecisione - spiega la responsabile tecnica Valentina Paganelli - e una perdita d’attrezzo hanno inciso su un punteggio che, altrimenti, sarebbe stato ancor più alto». In ogni caso, va già bene, anzi, benissimo così. Grazie al quartetto dell’Asd 360 Passion, la ginnastica ritmica bellunese è protagonista pure fuori provincia. E regione.

 

Buzzi c’è: l’esordio in Coppa del mondo ha il segno “più”

L’infortunio patito a Wengen, lo scorso gennaio? Acqua passata. E la conferma arriva dalla pista: quella di Lake Louise, in Canada, dove era in programma il primo weekend di Coppa del mondo. E dove Emanuele Buzzi ha debuttato con due buonissimi piazzamenti: dopo il diciannovesimo posto in discesa, il sappadino si è migliorato nel superG, classificandosi in tredicesima posizione. È il miglior risultato della sua carriera in questa specialità.

TRANQUILLITÀ E FIDUCIA

«Non sapevo bene cosa aspettarmi - commenta proprio Buzzi -. E soprattutto non sapevo se, a diversi mesi di distanza dall’ultima gara, avrei avuto quella sicurezza e quella decisione che è necessaria per sciare al meglio ed essere ad alti livelli. In questo senso, è andata bene. E il risultato, sia in discesa, sia in superG, è stato positivo. Oltre a qualche buon punto, da questo fine settimana di coppa mi porto via fiducia a tranquillità».

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019