Serie D: il campionato scatta domenica 27 settembre, prima c'è la coppa

 

Belluno, San Giorgio Sedico e Union Feltre puntano il mirino su una data ben precisa: il 27 settembre. Perché quel giorno faranno il loro esordio nel campionato di serie D. 

Le date della prossima stagione sono state comunicate dalla Lega nazionale dilettanti, anche se ogni decisione è soggetta ai provvedimenti delle autorità governative e sanitarie. 

In realtà, il debutto ufficiale per il trio di formazioni dolomitiche avverrà un po’ prima: il 20 settembre, quando inizierà la Coppa Italia. Per il campionato nazionale Juniores, invece, bisognerà attendere fino al 10 ottobre. 

In chiusura, altro acquisto firmato dal San Giorgio Sedico, che si assicura il centrocampista Mattia Poletto. Classe 1999, di Sacile, è cresciuto nel vivaio dell’Inter e, in serie D, ha vestito le maglie di Tamai e Lecco, dove ha pure ottenuto la promozione in C. Nell’ultima stagione, chiusa anticipatamente, ha giocato a Mestre. 

 

Due fuoriquota per il San Giorgio Sedico: ecco Cazzaro e Sanzovo

 

L'Union San Giorgio Sedico vara la linea verde. E mette sotto contratto due giovani: Matteo Cazzaro e Nicola Sanzovo.

Il primo, classe 2000 è un difensore centrale, cresciuto nel vivaio del Mestre. Dopo un’esperienza con la prima squadra del Treviso, la scorsa stagione ha vestito la maglia del Portomansuè, in Eccellenza. «In bocca al lupo a Matteo - è l’augurio della società - per la prossima stagione in rossobiancoceleste». 

In questo modo, il San Giorgio Sedico prende i classici due piccioni con una fava: amplia la batteria dei fuoriquota. E puntella la sua difesa. 

Sanzovo, invece, è del 2002: centrocampista centrale: muove i primi passi nella "cantera" della Liventina per poi passare alla Primavera del Bologna. E vestire la maglia neroverde del Pordenone. 

Salgono quindi a cinque i nuovi acquisti in casa sedicense: dopo il bomber Sottovia, Paolo Pellicanò e Agostino Marcolin, ecco un tandem che profuma di futuro. E dà speranza per il presente. 

 

Gol, fantasia e creatività: Andrea Michelotto è verdegranata

 

Tredici gol nell’ultimo campionato giocato con la maglia del Cartigliano, una buona dose di fantasia. E altrettanta creatività. È l’identikit del nuovo colpo dell’Union Feltre: Andrea Michelotto.

Nato nel 1993, ha origini padovane ed è un centrocampista offensivo che va a integrare la rosa a disposizione di mister Andreolla. Il quale potrà sfruttare diverse soluzioni tattiche, considerata la varietà dell’organico. Michelotto gioca in serie D, ormai in pianta stabile, da una decina d’anni: in passato ha vestito anche le maglie di San Paolo Padova, Thermal Ceccato, Legnago, Campodarsego e Vigontina. 

Dopo gli attaccanti Moscatelli e Benedetti, il centrale Giacomazzi e il laterale Busetto, l’Union mette a segno il suo quinto colpo di mercato. 

Dalle parti dello Zugni Tauro, l’asticella rimane piantata molto in alto. 

 

Pallavolo Belluno: Sandro Da Rold è il nuovo presidente

 

Nuova stagione, nuovo presidente: la Pallavolo Belluno cambia il vertice societario. E si affida a Sandro Da Rold. Ovvero, a colui che ha legato il marchio della sua azienda alla squadra maschile. Ad affiancarlo sarà il vice Sandro Cucco. 

«La nomina di Sandro Da Rold alla presidenza - spiega il club attraverso una nota - rappresenta un punto di svolta importante per il percorso che la nostra società ha intrapreso da qualche anno a questa parte. Oltre a essere un appassionato ed ex giocatore, Sandro è un affermato imprenditore, fortemente inserito nel tessuto sociale ed economico bellunese. E, ne siamo certi, saprà catalizzare attorno alla sua figura l’interesse e l’impegno di altre realtà imprenditoriali della provincia. Il voto unanime nei suoi confronti è rappresentativo dell’unità all’interno del consiglio». 

Proprio il consiglio direttivo è stato allargato a 15 membri: «Ci sono sempre più persone che mettono a disposizione il loro tempo e il loro entusiasmo per il volley e per una società che tanto lustro sta dando allo sport locale». Anche il fratello di Sandro, Stefano, entra a far parte della Pallavolo Belluno: «A testimonianza dell’impegno della famiglia e dell’azienda Da Rold nel promuovere questa bella realtà sportiva. Con l’occasione, vogliamo ringraziare i membri uscenti del direttivo e soprattutto l’ex presidente Francesco De Bortoli per l’impegno profuso durante il mandato. Siamo ansiosi di ricominciare quanto prima le attività agonistiche e di promozione, dopo lunghi mesi di inattività». 

Nel frattempo, Claudio Casanova è confermato nel ruolo di direttore sportivo del settore femminile e Andrea Gallina è il ds del maschile. Cucco seguirà pure il settore giovanile femminile, mentre Adriano Sartor si occuperà del maschile, Mario Bez della serie D, Manuela La Grua della segreteria, Valentina Sovilla dell’amministrazione e Sergio Milani della comunicazione. 

Gli altri membri del consiglio sono Adolfo Bortoluzzi, Stefano Da Rold, Elena Da Ros, Francesco De Bortoli e Giambattista De Mari. 

 

Pilastro Pilotti: il San Giorgio Sedico riparte dal suo capitano

 

Capitano, uomo simbolo, bandiera.

Passano gli anni, cambiano le categorie, lievitano le ambizioni. Ma Andrea Pilotti rimane un punto fermo del San Giorgio Sedico. Anche in serie D. 

Più che una maglia, il biancorossoceleste è una seconda pelle per un giocatore entrato nella grande famiglia del San Giorgio ormai da un decennio. E pronto a portare la sua leadership, e le sue qualità, anche in D. 

A proposito di conferme, la società del presidente Sergio De Cian puntella la rosa con altre due conferme molto importanti. Entrambe tra i fuoriquota: si tratta del terzino destro Piero Paludetto (classe 2000) e del centrocampista offensivo, Sebastiano Coin (1999). 

La neopromossa, guidata da mister Ferro, prende forma. E pensa in grande. 

 

L’Alpago riabbraccia il grande triathlon: «È il momento di ripartire»

 

Torna il grande il triathlon in Alpago: domenica 26 luglio, è tempo di "Triathlon Sprint Gold Silca Cup". 

La manifestazione, pur rispettando i protocolli di sicurezza, manterrà le caratteristiche che l’hanno fatta apprezzare negli anni, richiamando appassionati da ogni angolo d’Italia e facendola diventare un appuntamento fisso nel calendario. 

Entrando nel dettaglio, si gareggerà sulle distanze classiche dello sprint: 750 metri a nuoto, nel lago di Santa Croce; 19,3 chilometri in bicicletta e 5 chilometri di corsa a piedi. Le iscrizioni saranno a numero chiuso per un massimo di 500 partecipanti (400 uomini e 100 donne). In più, la società guidata dal presidente Aldo Zanetti raddoppierà l’impegno, proponendo nella mattinata di sabato 25, un aquathlon giovanile, dedicato ai ragazzi Under 18: «Una volta intravista la possibilità di ripartire - commenta Zanetti, numero uno di Silca Ultralite Vittorio Veneto - ci siamo attivati immediatamente per poter mantenere il triathlon dell’Alpago. E abbiamo trovato subito l’appoggio dell’amministrazione comunale: anzi, abbiamo aggiunto una gara giovanile, per permettere anche ai ragazzi di tornare alla normalità. Non è di sicuro una situazione facile: la fatica e l’impegno sono aumentati, ma crediamo sia giusto dare un segnale positivo: per il movimento del triathlon e per rilanciare un territorio come l’Alpago, che tanto ha da dare e non solo a livello sportivo». 

La soddisfazione per aver “salvato” la Triathlon Sprint Gold Silca Cup è anche quella del Comune: «Siamo molto contenti di accogliere una delle manifestazioni che amiamo di più e che da anni contribuiscono a valorizzare la nostra zona - argomenta l’assessore Federico Costa -. I numeri saranno più contenuti rispetto agli altri anni, ma è giusto ripartire. E cosa c’è di meglio dello sport? Sulla spiaggia del lago di Santa Croce siamo già intervenuti, adottando le misure previste dai protocolli e intervenendo con sanificazioni, dispenser di igienizzante e impegnando una persona a servizio dei turisti e di controllo delle direttive», 

Per informazioni, www.silcaultralite.it, 0438-1918104 (ore ufficio) o  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019