Giorik Sedico, hai un tifoso in più: è l’azzurro Emerson Palmieri

 

Un tifoso speciale. Molto speciale. Lo è a tal punto da indossare il blu del Chelsea, a livello di club. E l’azzurro dell’Italia, quando si parla di Nazionale.

Stiamo parlando di Emerson Palmieri: il laterale sinistro è un grande amico di Cleber Ricardo Luz, giocatore di calcio a 5, in forza alla Giorik Sedico. 

E proprio al Sedico, Emerson ha inviato un videomessaggio, subito condiviso dalla società sui social network: «Ciao a tutti, sono qui per fare un “in bocca al lupo” a Cleber e al Sedico calcio a 5. Un abbraccio, ragazzi». 

 

Feltrino di nascita e ora azzurro: Zortea convocato in Under 21 (B)

 

Nel lungo elenco dei convocati, in Nazionale Under 21, c’è anche un nome che non può lasciare indifferente il calcio feltrino: è quello di Nadir Zortea. Uno che a Feltre è nato, 21 anni fa, e ha vissuto le prime esperienze da giocatore nel settore giovanile della Feltrese. 

Grazie al buon rendimento nel campionato cadetto, con la maglia della Cremonese, Zortea si è meritato la convocazione nell’Italia baby. Più precisamente, nel gruppo B, guidato dal selezionatore Alberto Bollini: Nadir ha iniziato ieri il raduno a Tirrenia (Pisa). Questo significa che, qualora un componente del gruppo A non fosse in grado di scendere in campo nei prossimi test dell’Under, ecco che per Zortea si spalancherebbe la prospettive di un esordio in azzurro.

Nadir vola alto. 

 

Successo convincente sul Rovereto: per la Giorik i primi 3 punti

GIORIK SEDICO-OLYMPIA ROVERETO 4-2

GOL: pt 14’15” Dos Santos, 18’21” Bottega; st 12’05” Storti, 13’04” Focosi, 19’ 25” Cristel, 19’48” Frisenna.

GIORIK SEDICO: Kovacevic, Rossetto, Mazzucco, Storti, Cleber, Focosi, Bottega, Vitinho, Dos Santos, Lambarki, Battistuzzi, Sponga. Allenatore: Gabriele De Francesch.

OLYMPIA ROVERETO: Tita, Cristel, Moufakir, Marisa, Frisenna, Tenca, Granello, Bazzanella, Onzaca, Tonini, Simoncelli, Ninz. Allenatore: Massimo Cristel.

ARBITRI: Coviello di Pisa e Salmoiraghi di Bologna.

NOTE. Ammoniti: Focosi, Bottega, Storti, Cleber, Marisa, Tita, Onzaca e gli allenatori Gabriele De Francesch e Massimo Cristel.

 

Dominio incontrastato. E vittoria meritata. La prima in questo campionato per la Giorik Sedico, che comincia a raccogliere, nell’incertezza di cosa capiterà alla stagione in corso.

A tracciare la strada dei ragazzi di De Francesch ci pensano il solito Dos Santos (gol e due legni, dopo la lunga squalifica) e un Cleber in stato di grazia: esordire così è un ottimo biglietto da visita per il PalaRicolt. Ma tutta la squadra sedicense gira bene. Il primo tempo è la dimostrazione di un’orchestra che sa quel che deve fare. E difatti, le suona al Rovereto.

Le occasioni fioccano. Ed è quasi un peccato che la Giorik sblocchi la partita solo dopo 14’. Con un gol non spettacolare, peraltro: tiro di Cleber, respinta corta del portiere e tap-in di Dos Santos. È lo stesso brasileiro a servire a Bottega l’assist del 2-0 che chiude la prima frazione (solo perché Onzaca si immola e preclude il 3-0 sulla sirena).

Ma la ripresa non cambia padrone. Storti ribadisce in rete una respinta del portiere su tiro di Focosi. E Focosi sigla il 4-0.

Match chiuso. Il Rovereto ci prova con l’uomo in più di movimento. Ma non scardina la partita. Semplicemente accorcia, con Cristel e Frisenna. Ma i 3 punti vanno a Sedico.

 

Serie D: tutti rinviati i recuperi delle squadre bellunesi

 

No, domenica non si gioca. Nessuna delle bellunesi scenderà in campo.

Perché Belluno, San Giorgio Sedico e Union Feltre sono state colpite dal Covid. Chi in maniera più massiccia (come i biancorossocelesti), chi meno. Fatto che sta il calcio, in questo momento, rimane in quarantena. 

E, di conseguenza, i recuperi fissati per il fine settimana non andranno in scena: Union Feltre-Arzignano è rinviata a data da destinarsi, mentre Montebelluna-Belluno slitta a domenica 22 novembre. Ovvero, il giorno del derby di Sedico, tra San Giorgio e Feltre: derby che, però, è posticipato. Chissà a quando…

 

Il virus colpisce San Giorgio, Belluno e Feltre: anche la D nella morsa del Covid

 

The show must go on. Almeno nel campionato di calcio di serie D. Ma ne siamo proprio sicuri? 

Perché è vero che il torneo si è preso una pausa di riflessione e dedicherà le prossime due settimane al recupero delle partite rinviate. Ma la convivenza con il virus appare sempre più complicata. L’Union Feltre aveva già registrato un contagio alla fine del mese di ottobre. E ora si registrano due casi anche al Belluno, mentre a Sedico, sponda San Giorgio, è scoppiato un focolaio con una ventina di positivi tra giocatori e staff tecnico. 

Domenica prossima ci sarebbe la prima tornata dei recuperi: il calcio giocato, però, appare lontanissimo. 

 

Pallavolo Belluno, stop all'attività giovanile: «Priorità alla tutela della salute»

 

La tutela della salute è in cima alla scala della priorità. E, per questo, la Pallavolo Belluno ha preso la decisione di fermare l’attività giovanile, maschile e femminile, fino al prossimo 3 dicembre: in altri termini, fino a quando rimarrà in vigore l’attuale Dpcm. 

Anche se le recenti direttive consentono l’attività in palestra, i vertici societari, dopo la riunione di stasera, hanno scelto di adottare questa linea orientata a limitare qualsiasi ogni rischio per i tesserati. 

Diverso il capitolo delle prime squadre: le ragazze del Cortina Express, impegnate nel campionato femminile di B2, e i ragazzi della Da Rold Logistics, nel campionato maschile di serie B, dimezzeranno le sedute d’allenamento settimanali. Da 4 a 2. E le stesse sedute si svolgeranno a ranghi ridotti: ovvero, a gruppi di 7. 

Questo significa che nel mese di novembre non ci saranno più allenamenti congiunti. Anche perché l’inizio dei campionati nazionali è stato posticipato al mese di gennaio. E continuare ad allenarsi, senza conoscere la data della gara d’esordio, potrebbe contribuire solo ad alimentare la fatica e la stanchezza. 

La Pallavolo Belluno ha sempre seguito nel dettaglio le procedure e, ancora una volta, si adegua alle normative in materia di anti-contagio. Nella speranza che il virus lasci finalmente spazio al volley giocato. 

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019