Sabato di anticipi. E Talla Souare si separa dall’Union Feltre

 

È durata poche settimane l’avventura di Talla Souare all’Union Feltre. 

L’esterno d’attacco di origine senegalese, infatti, ha chiesto alla società del presidente Nicola Giusti di svincolarsi: «La scelta del giocatore - spiega il club verdegranata attraverso una nota - è dettata da ragioni familiari e personali che, per rispetto dell'atleta, rimarranno riservate. La società fa un grosso "in bocca al lupo" a Talla Souare». 

La stessa Union, dopo aver saltato l’esordio di Porto Tolle contro il Delta, anticiperà a sabato la seconda giornata in calendario: allo Zugni Tauro, fra tre giorni, approderà il Cjarlins Muzane. Anche il Belluno anticipa il suo impegno di 24 ore e, sempre sabato, ospita l’Ambrosiana al polisportivo. Il motivo? Mercoledì prossimo è in calendario un turno infrasettimanale. E, in questo senso, ci sarà più margine per riposare. 

 

Dalla serie D alla Terza categoria: domani tutti in campo

 

Inizia una nuova era calcistica. Dopo l’emergenza sanitaria, riprende a rotolare il pallone sui campi dilettantistici. Al gran completo. E anche in provincia. 

A cominciare dalla serie D, un campionato che quest’anno abbraccia addirittura un trittico di squadre bellunesi. Per vederle giocare all’esordio, però, bisognerà prendere la macchina e macinare qualche chilometro. Perché tutte e tre, domani, giocheranno in trasferta: il Belluno di Renato Lauria sarà impegnato sul campo dell’Este, mentre l’Union Feltre farà visita al suo vecchio allenatore, Andrea Pagan, condottiero del Delta Porto Tolle. E poi la grande curiosità della formazione debuttante: il San Giorgio Sedico, chiamato ad affrontare il Chions, in terra friulana. Per tutti, fischio d’inizio alle 15. 

Mezz’ora più tardi toccherà alle gare degli altri tornei. Come la Promozione, con il Cavarzano desideroso di riscattare il passo falso casalingo contro il Treviso: ancora a Campo de Nogher, i giallorossi sfideranno il Fontanelle (4-2 sul Noventa). In Prima categoria, occhi puntati sul derby Fiori Barp Mas-Alpina, ma anche su Alpago-San Martino Colle, Borgo Valbelluna-Caerano, Cadore-Cordignano, San Gaetano-Plavis Pizzocco e Schiara-San Michele Salsa. 

Palla al centro alle 15.30 anche in Seconda con Itlas-Castion, Lentiai-Fregona, Ponte nelle Alpi-Fulgor Farra, Sarmede-Juventina, Sospirolese-Agordina, Tambre-Arten, Tarzo-Arsiè e Vittsangiacomo-Gemelle. 

E domani scatta pure il campionato di Terza categoria. Sei le partite in calendario: Comelico-Alpes Cesio, Cortina-Auronzo, Domegge-Nogarè, Dynamo-Sois, Longarone-Valboite e Piave San Vittore. 

 

Di nuovo in pista lo Ski College di Falcade: «Alziamo l’asticella»

 

«Vogliamo continuare ad alzare l’asticella e far sì che i nostri ragazzi possano raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi: sia nello sci sia nello studio». Così Luca Marchetto alla presentazione, dello Ski College Veneto di Falcade, la struttura che ospita oltre sessanta sciatori-atleti, provenienti da diverse regioni d’Italia e impegnati nello snowboard, nello sci di fondo e nello sci alpino.

«Abbiamo avuto, pur contenuto, un incremento di iscritti e questo non può che farci piacere e renderci ancor più consapevoli della bontà della nostra proposta» ha sottolineato Marchetto. «In ottica futura stiamo lavorando, insieme al comune di Falcade e all’istituzione scolastica, per un ampliamento dell’offerta formativa» ha aggiunto il presidente dello Ski College. 

«Per la stagione 2020-2021, invece, vogliamo confermare gli ottimi risultati che hanno caratterizzato le ultime annate, con l’auspicio che tutto possa svolgersi senza intoppi. Da parte nostra, ogni misura è stata adottata per garantire la sicurezza».

Il positivo connubio tra sport e studio è stato sottolineato pure dal presidente del comitato regionale veneto della Fisi Roberto Bortoluzzi, dal sindaco di Falcade, Michele Costa, e da Claudio Magalini, dirigente scolastico del Follador-De Rossi. 

Diversi sono stati gli atleti premiati per i risultati della scorsa stagione. Per lo sci di fondo un riconoscimento è andato ad Andrea Zorzi, junior azzurro di interesse nazionale, e a Elia Barp, medaglia di bronzo in staffetta alle Olimpiadi giovanili di Losanna, oltre che della Coppa Italia e di diversi titoli italiani della categoria Aspiranti.

Per lo snowboard è stata premiata Isabel Murer, protagonista in Coppa Europa, mentre per lo skiroll Riccardo Munari, atleta entrato nella nazionale juniores. Due i ragazzi dello sci d’erba: Gabriel Bonaldi e Nicolò Pettini, entrambi nel gruppo azzurro osservati. Sei i premiati per lo sci alpino: Gianlorenzo Di Paolo, Aurora Zavatarelli, Alessandro Zanni, Federica Lani e Giovanni Franzoni.

Questa la composizione dello staff tecnico dello Ski College 2020-2021. Fondo: Omar Genuin. Snowboard. Maurizio Rudatis e Boris Del Negro. Alpino: Gianpietro Carli, Roberto Daniele, Simone Manfroi, Roberto Parissenti, Davide Raineri, Mattia Turra, Gilberto Xaiz. Preparatori atletici: Riccardo Marchetti e Davide Raineri. 

Per approfondimenti, www.skicollegeveneto.it

 

Cortina Express: vinti tutti e 5 i set nel primo test stagionale

 

Un piccolo, ma significativo passo verso il ritorno alla normalità. 

Le ragazze del Cortina Express Belluno hanno dato vita al primo test stagionale. E, in un De Mas giocoforza deserto, sono riuscite a condurre in porto tutti e cinque i parziali contro un avversario di categoria inferiore (serie C, mentre il team dolomitico sarà ai nastri di partenza in B2): il Volley Annia, sestetto di Quarto d’Altino. «Iniziamo a sgranchirci un po’ le gambe - ha affermato il direttore sportivo Claudio Casanova - dopo il lungo periodo di lockdown. Il solo fatto di riprendere a giocare è già un bel successo».

Per quanto riguarda l’allenamento congiunto, ogni indicazione va presa con cautela: «Anche perché la squadra è stata rivoluzionata e, di conseguenza, c’è molto da lavorare su diversi meccanismi. Nello specifico, abbiamo spinto sui fondamentali della schiacciata e del salto. E, almeno all’inizio, ci siamo espressi bene al servizio». Per quanto riguarda la formazione d'avvio, coach Dario Pavei ha schierato Mengaziol al palleggio e Garzaro nel ruolo di opposto, Poles e Fantinel in banda, Fiabane e Chiericati al centro, mentre Giulia Pavei ha indossato i panni del libero. 

Insomma, buona la prima. E la seconda? Sarà a Jesolo, sabato prossimo. Il cammino verso il campionato è ufficialmente partito. 

 

Ripartono i campionati Open del Csi: ancora fermi i veterani

 

Si rimette in moto il calcio targato Csi, con i comitati di Belluno e Feltre. 

Sabato 3 ottobre partiranno i campionati Open, arricchiti da 19 formazioni: 9 per quanto riguarda il campionato di A1, dieci per quello di A2. Rimane ferma, al momento, l’attività degli Over: come concordato dopo la riunione con le società, il torneo dovrebbe partire in primavera.

«Finalmente l’attività riparte: è bello poter tornare a confrontarsi, giocare - commenta la presidente del Csi Belluno, Nicoletta Castellini -. Nelle settimane scorse ci siamo confrontati con le società per verificare le normative: devo ringraziare i club e la nostra commissione tecnica per il lavoro svolto e la grande capacità di ascolto e confronto. Ora iniziamo con gli Open, nel massimo rispetto dei protocolli e con l’auspicio che, al più presto, si possa tornare a un’attività normale. A tutti i giocatori, i tecnici e i dirigenti delle nostre società, un grande in bocca al lupo».

Di seguito l’elenco delle formazioni iscritte al torneo Open.

A1: Chies, Farrentina, Fiori Barp Roe, Giardini Dassi, Plavis Red Pub, Bar Quadrifoglio, Calcio Soccher, Virtus Nemeggio, San Vittore.

A2: Csi Arsiè, Bellunese Calcio Alla Fit, Cantine Riunite, Plavis Foto Bellus, Porcenese, Segusino, Sottocastello, Sovramonte, Vignui, Villabruna. 

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019