Campionati conclusi: la stagione di J&W Feltre e Valbelluna è già finita

 

Il basket alza bandiera bianca di fronte al Coronavirus. Sì, perché la Fip (Federazione italiana pallacanestro) ha deciso di chiudere in via definitiva tutti i campionati e le attività gestite dai comitati regionali. Quindi anche la serie C, categoria in cui era impegnata la J&W Feltre, e la Promozione con il Valbelluna.

L’ufficialità è arrivata nella serata di ieri, attraverso una lettera del presidente Fip, Gianni Petrucci: «Nel contesto del dramma emergenziale che sta vivendo il nostro Paese e, più in generale, l’intera comunità mondiale - si legge - ho ritenuto di dover adottare il provvedimento che dichiara conclusa la stagione sportiva 2019-2020 per ogni attività (minibasket, giovanile, senior, femminile, maschile) organizzata dai comitati regionali».

Una scelta quasi inevitabile, come testimonia la prima reazione dal Nuovo Basket Feltre: «Non sappiamo naturalmente come si ripartirà. Ed è un peccato per alcune nostre squadre che stavano disputando un campionato significativo, in alcuni casi eccezionale, ma la salute dei ragazzi viene prima di tutto».

Sulla stessa linea di pensiero, il presidente del Valbelluna, Massimo Tomas: «Anche se presa a malincuore, è l’unica soluzione possibile. La prossima settimana riuniremo il direttivo per fare il punto della situazione: come ha già fatto il Calcio Ponte nelle Alpi con il presidente Enrico Collarin, proporrò di andare incontro alle famiglie in vista della prossima annata. Se l'emergenza dovesse rientrare presto, organizzeremo di sicuro dei tornei in cui coinvolgeremo i nostri atleti e le nostre atlete, oltre alle società venete. Sarà un’estate all insegna del basket, magari nei vari campetti. Perché tutto questo finirà».

 

Stop al calendario: Elia Barp fa sua la Coppa Italia Under 18 di fondo

 

Sport in quarantena, comprese le discipline invernali. E, di conseguenza, il calendario si chiude in anticipo: anche quello legato ai circuiti Fisi di Coppa Italia Gamma e Coppa Italia. L’ultima gara, quindi, è stata quella disputata a Falcade. 

E la federazione non ha potuto far altro che rendere definitive la classifiche generali di categoria. Questo significa che il trichianese Elia Barp (Fiamme Gialle) trionfa nella categoria Under 18. 

Buonissimo nono posto, invece, per Iris De Martin Pinter (Valpadola), mentre Giulia Facen (Sovramonte) è ottava e Pietro Pomari decimo (Fiamme Gialle) tra gli Under 20. Bene pure Chiara De Zolt Ponte (Carabinieri) e Leonardo De Biasi a livello Under 23. 

 

Ponte nelle Alpi, un gol per le famiglie: restituita una parte della quota

 

Un gol per le famiglie. La società calcistica del Ponte nelle Alpi ha deciso di restituire alle mamme e ai papà dei tesserati, legati al settore giovanile, una parte di quota relativa al periodo di inattività.

Come annunciato con un video messaggio dal presidente Enrico Collarin (lo trovate sulla pagina Facebook della società), quasi certamente la stagione agonistica dei giovani è conclusa anzitempo: in questo senso, parla chiaro la lettera dei medici sportivi, i quali suggeriscono agli organi preposti di sospendere l’attività promozionale almeno fino al 30 giugno.

Alla luce di queste considerazioni, il club pontalpino restituirà ai genitori un terzo della quota versata: «È un piccolo gesto - afferma Collarin - per dimostrare la nostra vicinanza alle famiglie dei tesserati in un momento così particolare. Per noi è un impegno importante perché i costi continuano a esserci, nonostante i campionati siano fermi. Ma dobbiamo essere squadra e rimanere vicini ai giocatori». 

L’iniziativa è davvero da rimarcare: «Il futuro economico sarà duro pure per noi, considerata la ricaduta che questa crisi avrà sul nostro tessuto sociale ed imprenditoriale. Crediamo, però, che tutti debbano dare il buon esempio e fare la loro parte. Come calcio Ponte abbiamo recepito puntualmente tutte le direttive che ci venivano impartite dagli organi superiori; abbiamo partecipato assieme ad altri 8 club alla richiesta di sospensione dei campionati ben prima delle disposizioni governative. E ora restituiamo quasi diecimila euro ai nostri concittadini, lanciando sempre l’appello di rimanere nelle proprie abitazioni».

Collarin guarda oltre: «Questa “guerra” passerà e il Calcio Ponte nelle Alpi è pronto a festeggiare l’inizio della nuova annata con l’entusiasmo e la partecipazione che hanno fatto grandi i colori granata nella nostra provincia. Forza Ponte!». 

 

Uffici della Figc chiusi fino al 4 aprile: la ripresa dell’attività è un miraggio

 

Tutto chiuso: stadi, campi da gioco, tribune. E anche gli uffici della Figc: almeno fino al 4 aprile.

Il Coronavirus ha sgonfiato il pallone: definitivamente, almeno per l’annata 2019-2020?

In attesa di capire l’evoluzione della pandemia, si naviga a vista: «In relazione all’ordine di servizio emesso dalla Lega Nazionale Dilettanti - emerge dalla nota dei vertici del calcio veneto - e relativo alle misure di contenimento Covid-19, si comunica che gli uffici del Comitato regionale e di tutte le Delegazioni provinciali e periferiche saranno chiusi fino al 4 aprile 2020, salvo eventuali proroghe».

Per quanto riguarda la sede regionale, il presidente Ruzza e il segretario garantiranno i servizi essenziali: «Ogni ulteriore comunicazione in merito sarà resa nota attraverso i canali ufficiali».

 

La Transcivetta guarda già oltre: 31 marzo il termine delle iscrizioni

Luglio è ancora lontano. Ma non lontanissimo. Soprattutto per gli atleti della corsa in montagna, che hanno già una prima tappa: martedì 31 marzo; questo il girono di scadenza del primo step per le iscrizioni alla Transcivetta Karpos 2020, evento giunto alla 40. edizione e in programma domenica 19 luglio tra Listolade e Alleghe (Belluno).

Per chi si iscriverà entro il 31 marzo il costo di adesione è fissato a 80 euro a coppia, mentre per le coppie che si iscriveranno dal 1º aprile scatterà una maggiorazione: 90 euro. Le iscrizioni si chiuderanno il 1º luglio e in ogni caso al raggiungimento delle mille coppie. Il modulo per l'iscrizione è disponibile sul sito www.transcivetta.com.

«Stiamo continuando a lavorare, seppure in modalità “smart working” per il prossimo 19 luglio, fiduciosi che l'emergenza di queste settimane possa rientrare al più presto e grati nei confronti di coloro che stanno operando per sconfiggere il coronavirus - dice Erminio Ferretto, del comitato organizzatore -. Raccomandiamo nel frattempo di attenersi alle disposizioni arrivate dalle istituzioni a salvaguardia della salute personale e di tutti».

Per tutte le informazioni: www.transcivetta.com.

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019