• Home
  • Primo piano
  • Incidente sulle Tre Cime: grave un'alpinista milanese di 25 anni
In evidenza

 

Vola sulle Tre Cime di Lavaredo: grave un’alpinista milanese.

Il Soccorso alpino l’ha recuperata con l’elicottero e portata d’urgenza all’ospedale di Belluno con traumi vari.

L’allarme è scattato attorno a mezzogiorno e mezzo. L’alpinista (25 anni) stava effettuando il settimo tiro della Via Hegger, sulla Piccola delle Tre Cime. Qualcosa è andato storto, perché è volata per una ventina di metri. I due compagni di cordata sono riusciti a portarla fino al punto di sosta, dove hanno atteso l’arrivo dell’elisoccorso. La ragazza è stata recuperata con un verricello di 95 metri e portata subito al San Martino. L’elicottero del Suem è poi tornato sulla Piccola per prendere anche gli altri due rocciatori.

È stato solo uno dei dei tanti interventi effettuati ieri dal Soccorso alpino. Il primo attorno alle 8.30, per un escursionista di Parma che si trovava al Bivacco Battaglion Cadore (ad Auronzo) e a causa di un malore non era in grado di proseguire il cammino.

Alle 11.30 invece l’allarme è scattato per un 66enne di Agordo, cercatore di funghi. L’uomo era rimasto bloccato tra gli schianti di Vaia sui boschi tra Valcozzena e Voltago.

Nel pomeriggio l'elicottero è stato inviato dalla Centrale del Suem a Cortina, per soccorrere padre e figlia tedeschi (46 e 16 anni). Ultimata la Ferrata di Punta Anna, i due erano saliti sulla Cima della Tofana di Mezzo, ma al momento di rientrare la ragazza era stata colta da una crisi di paura in un tratto franato. I due escursionisti sono stati imbarcati e lasciati al Rifugio Giussani.

Altro giro, altra corsa. Stavolta in Val delle Galline, una laterale della Valle delle Comelle (Canale d'Agordo), dove un escursionista, scendendo dal Rifugio Rosetta verso la Val di Gares, aveva messo male un piede. Il 25enne catanese aveva riportato il sospetto trauma di una caviglia; quindi è stato recuperato dall'elicottero per essere trasportato all'ospedale di Agordo.
Infine, alle 19.20 l'eliambulanza è stata inviata ad Auronzo, sul sentiero numero 348 del Vallon dei Cadorini, poiché un escursionista di Parma, di 66 anni, scendendo si era sentito poco bene. Caricato a bordo con un verricello di una quindicina di metri, l'uomo è stato accompagnato all'ospedale di Pieve di Cadore.

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019