In evidenza

 

L’Ulss Dolomiti si rafforza con 59 infermieri e 25 operatori socio sanitari. 

L’emergenza Covid, infatti, non è ancora finita e, allo stesso tempo, c’è la necessità di potenziare alcune attività sanitarie: in particolare a livello territoriale e al dipartimento di prevenzione. Ecco perché i vertici dell’Ulss hanno portato a termine 84 assunzioni. 

Per quanto riguarda gli infermieri, 34 copriranno le esigenze straordinarie legate all’emergenza e al mantenimento dell’operatività dell’Unità di crisi “Covid-19”. Altri 20, invece, garantiranno il supporto alle attività delle Unità speciali di continuità assistenziale. E 5 sostituiranno colleghi che cessano il servizio. 

In merito agli operatori socio sanitari, 15 supporteranno le strutture per anziani in maggiore difficoltà, 4 si concentreranno sull’Unità di crisi “Covid-19” e 6 rimpiazzeranno coloro che lasciano l'attività. 

Ma non è finita qui, perché l’Ulss 1 Dolomiti ha ricevuto una nuova macchina per la lettura dei tamponi: valore? 108mila euro. Destinazione? Dipartimento diagnostico e dei servizi dell’ospedale di Feltre. Il dono è dell’Associazione Volontari Ambulanza di VolA: «L’apparecchiatura - commenta il direttore generale Adriano Rasi Caldogno - ci permetterà di analizzare ancora più rapidamente i tamponi eseguiti nelle attività di prevenzione e sorveglianza. Il sostegno del territorio in questa fase è stato significativo. Colgo l’occasione per ringraziare quanti, a vario titolo, hanno generosamente contribuito ad affrontare l’emergenza».

Da quando il virus si è insinuato in provincia, sono stati eseguiti 30.129 tamponi. 

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019