Provincia

 

Consulenti del lavoro in piazza Montecitorio a Roma: il motivo? Denunciare le inefficienze del sistema, durante l'emergenza sanitaria e nel post-lockdown.

A questo proposito, Innocenzo Megali (presidente dell'Ordine dei consulenti di Belluno e coordinatore regionale della Consulta) e la presidente nazionale Marina Calderone hanno avuto l'occasione di confrontarsi anche con il ministro Federico D’Incà: «È stata una grande opportunità - ha commentato al termine dell'incontro Megali -. Abbiamo espresso le problematiche che noi e tutti i colleghi dobbiamo affrontare ogni giorno. E abbiamo avanzato le nostre proposte. Il ministro? Molto disponibile nell’ascoltarci, ha sottolineato la sua particolare attenzione per il mondo del lavoro. È stato un incontro positivo, che speriamo possa portare frutti non solo e non tanto per i consulenti del lavoro, quanto per il percorso di ripresa dell’economia nazionale».

Da parte sua, Federico D’Incà ha sottolineato che «da parte del Governo c'è il massimo impegno per affrontare il tema del lavoro e ci sarà un'attenta gestione delle risorse che arriveranno grazie al Recovery Fund. In questi difficili mesi abbiamo dato sostegno alle imprese e ai lavoratori, a tutti la cassa integrazione e sono stati fermati i licenziamenti. Ognuno è chiamato a compiere dei sacrifici, ma continueremo a impegnarci per fare ripartire con forza questo Paese».

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019