Provincia

Ora ci siamo: partiranno a breve i lavori leganti alle varianti in Cadore. 

A tale proposito, il deputato bellunese Roger De Menech ha incontrato il ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini: «Il ministro - afferma il parlamentare del Partito democratico - ha controfirmato nei giorni scorsi i quattro decreti di Via (Valutazione dell’Impatto Ambientale) per le varianti di Tai di Cadore, Valle di Cadore, San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo. La firma di Franceschini segue quella del ministro dell’Ambiente Costa e conclude il lungo iter burocratico di autorizzazione per le opere».

L’adeguamento, il potenziamento e la messa in sicurezza della viabilità provinciale sono un «tassello importante per i Mondiali di Sci del 2021 e per le Olimpiadi del 2026», ha ricordato De Menech. «Tra ferrovia, strade e banda larga, sulle infrastrutture, complessivamente, l’investimento del governo è di circa un miliardo di euro e i lavori restituiranno una rete moderna a servizio dei residenti e dei visitatori e collegamenti più rapidi con la pianura. Ora l’obiettivo è portare l’elettrificazione a Calalzo e trovare i finanziamenti per il prolungamento della ferrovia dal Cadore alla Val Pusteria». 

Insieme al ministro Franceschini, il deputato ha parlato anche degli eventi culturali e della rete museale bellunese. «Il paesaggio delle Dolomiti, abbinato al patrimonio storico e culturale devono essere valorizzati con eventi e iniziative per farne un motore di attrazione e sviluppo». 

Nel frattempo, De Menech è stato riconfermato alla vice presidenza della IV Commissione Difesa della Camera: «

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019