Giro del lago di Santa Croce: la maglietta strizza l’occhio ai bambini

 

Il Giro del Lago di Santa Croce non c’è? In compenso c’è la maglietta-gadget: l’ha disegnata l’artista padovano Valentino Villanova.

«Mi è stato proposto di realizzare questa illustrazione - spiega l’artista - e ho accettato con grande entusiasmo. Soprattutto per l’affetto che mi lega all’Alpago, con il suo incantevole lago, la foresta del Cansiglio e gli splendidi e mutevoli paesaggi che ho frequentato fin da bambino».

L’edizione 2020 non si correrà. Ma la solidarietà non va in quarantena: «Continueremo a raccogliere fondi per sostenere l’associazione “Via di Natale” di Aviano e l’Associazione “Cucchini” di Belluno. Il Covid-19 ha rallentato, ma non fermato questo movimento. E tali presupposti sono stati essenziali per la realizzazione dell’opera. A questo proposito, ho preso in prestito qualche animaletto del vicino Cansiglio, in modo da rendere il disegno più simpatico e appetitoso per i bambini: il cervo diventa un biker, il volpacchiotto un runner e lo scoiattolo un pattinatore. Tutti insieme, come una vera e propria squadra, inseguono e scacciano un coronavirus a cui non resta che uscire, sofferente, dall’inquadratura».

Ogni personaggio sfrutta le sue abilità e caratteristiche: «Lo scoiattolo, seppur piccolo, tende dal basso l’elastico della fionda, legato a sua volta ai palchi del cervo. E la volpe spicca un salto con un retino in mano per cercare di catturare il virus - prosegue Villanova -. Un bel gioco di squadra che sembra promettere bene. Sullo sfondo, il profilo inconfondibile dei monti che si vedono dalla spiaggia del lago e una strada dorata a costeggiare il lago e, percorrendola, porta a un futuro sempre più luminoso». 

Come tradizione, il comitato 2 Ruote Alpago & Solidarietà propone una mostra dedicata all’autore della maglietta. Tanto è vero che l’esposizione di diverse tavole di Valentino Villanova è attiva in agosto nella sede municipale di Pieve d’Alpago, durante gli orari di apertura degli uffici. E la maglietta? Può essere acquistata per tutto il mese, anche nella sede del comitato, in piazza papa Luciani a Puos d’Alpago: il venerdì dalle 17.30 alle 20.30 e il sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 20.30. 

In merito alla raccolta fondi, ricordiamo che si può donare fino al 30 settembre, sulla piattaforma www.produzionidalbasso.com, alla pagina “Sosteniamo la Via di Natale e l’Associazione Cucchini”. 

 

“Lago Photo Fest Alpago”: scatti d’autore per lo specchio di Santa Croce

 

Click, la bellezza si fotografa: soprattutto quella naturalistica. E del lago di Santa Croce.

Ha aperto i battenti il “Lago Photo Fest Alpago”, una sorta di mostra a cielo aperto, promossa dall'Associazione Lab77 di Belluno (in collaborazione con l’amministrazione comunale di Alpago). 

Nello specifico, alcuni scatti artistici realizzati da fotografi bellunesi, ma provenienti anche da fuori provincia, sono esposti lungo un percorso che si affaccia sulle sponde del lago, partendo dall'oasi naturalistica in località Sbarai - dove già spiccano i progetti di Land Art - passando per la “spiaggia” di Farra, fino al piccolo e suggestivo borgo di Poiatte.

«Attraverso un’iniziativa che unisce arte e cultura, ecco uno strumento innovativo per promuovere in modo nuovo e accattivante le straordinarie bellezze del nostro territorio - commenta la vice sindaca Vanessa De Francesch -. E non soltanto nella sua dimensione sportiva, già molto conosciuta e apprezzata. Il percorso è formato da 25 pannelli posizionati a circa 2 metri da terra, in cui vengono raffigurati ed esaltati alcuni scorci della nostra Conca; un progetto ambizioso, nuovo e impegnativo». 

Soddisfatto anche il curatore della rassegna Fabio Cavessago: «Il Lago Photo Fest nasce dalla volontà di promuovere un territorio stupendo a cui sono legato fin da ragazzino. Anni fa, visitando un festival fotografico a Breda in Olanda, sono rimasto colpito dall’energia creativa che una mostra “en plain air” riesce a sviluppare. Da qui l’idea di riproporre In Alpago un progetto che coniugasse fotografia, natura e il concetto di libera fruizione dell’arte». 

Questo l'elenco degli espositori: Francesco Galifi, Francesca Zanette, Luca Benatelli Massimo Gasparini, Roberta De Min, Stefania Tais, Mirko Bressaglia, Davide Busetto, Irene Pampanin, Egidio Alpago, Raja Bashir, Paolo Lapponi. 

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019