Cortina

Arte, storia, geologia, natura, montagna. C’è di tutto nella prima edizione della rassegna artistica “Sentieri d’arte” che il 25 luglio porterà a Cortina il progetto “Arcipelago fossile”. Tre artisti, le loro opere, e l’ambiente dolomitico, in una mostra che valorizzerà due percorsi montani con installazioni in grado di dialogare con la natura. Gli artisti sono Alessandro Ferri (Dado), Federico Tosi, T-yong Chung. I sentieri invece si addentrano nel Parco Naturale delle Dolomiti (Gores de Federa e Pian de ra Spines).

Il progetto è ispirato alla storia geologica delle Dolomiti, definite dagli esperti come un “arcipelago fossile”, poiché quest’area, prima di formarsi per orogenesi con la faglia africana, costituiva un oceano caldo dotato di una nutrita barriera corallina. “Arcipelago fossile” accoglie la sfida di allestire una mostra d’arte pubblica in un sentiero immerso in un bosco, attraversato da un fiume, determinando una dimensione di relazione fra arte e natura. Le opere sono pensate come “ritrovamenti” accidentali, si manifestano improvvise muovendo nello spettatore la sorpresa e la meraviglia che regalano un crepaccio, uno scorcio mozzafiato o una cascata. Il bosco, come un tempio, accoglie e preserva i lavori degli artisti e svolge un ruolo di nutrimento per la comunità intera.

Nello sviluppo delle opere, ciascun artista si è concentrato su uno dei tre regni biologici del creato. Federico Tosi affronta l’aspetto fossile, proponendo lavori che si richiamano a reperti provenienti da un passato contaminato di contemporaneità. Alessandro Ferri (Dado) si misura con la componente vegetale, creando imponenti installazioni realizzate con abeti abbattuti dai fenomeni atmosferici. T-yong Chung si occupa della sfera umana connessa alla componente intellettuale e spirituale, realizzando ritratti-maschere di filosofi e “ricercatori” che hanno influenzato a vario titolo il tempo presente.

La mostra, che ha visto una strettissima collaborazione con il liceo artistico di Cortina, avrà il suo vernissage sabato 25 luglio. La passeggiata inaugurale riguarderà entrambi i percorsi: alle 9, partenza alla volta del sentiero Pian de ra Spines (punto di ritrovo all’entrata del Camping Olympia); alle 11.30 si proseguirà verso il sentiero Gores de Federa (punto di ritrovo presso il Ponte de Federa). Dopo il 2 novembre, termine della mostra, le opere rimarranno esposte in modo permanente.

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019