• Home
  • Cronaca
  • Provincia
  • Manovra da 13 milioni di euro: risorse per Unioni Montane e Comuni non di confine
Provincia

Attenzione massima per il territorio. Tutto, periferie comprese. Per il Bellunese periferico e montano è una bella notizia quella che esce dal consiglio provinciale di ieri. Perché ci sono soldi sonanti per interventi di difesa del suolo e anche per i Comuni di terza fascia (vale a dire quelli che non vedono il becco di un quattrino dai famigerati Fondi dei confinanti con Trento e Bolzano). Li ha stanziati l’amministrazione provinciale con il quinto provvedimento di variazione al bilancio di previsione 2020-2022. Una manovra che muove circa 13 milioni di euro, liberando risorse per diversi interventi. In particolare, viene istituito un fondo da 3 milioni di euro che consentirà di erogare contributi alle Unioni Montane per far fronte alle emergenze in materia di dissesto idrogeologico e idraulico. Altri 3 milioni invece vengono adoperati per costituire un altro fondo, a beneficio dei Comuni di seconda e terza fascia, per spese di investimento.

«Si tratta di una doppia misura fondamentale per il nostro territorio, in particolare per le aree montane e più periferiche - spiega il presidente Roberto Padrin -. Nel primo caso, c’è la disponibilità economica per intervenire sulle fragilità della nostra montagna, che sono note, soprattutto dopo Vaia. Nel secondo caso, invece, proseguiamo sulla strada già tracciata della lotta allo spopolamento, agevolando le spese per investimenti in quei territori che non beneficiano in nessun modo del Fondo Comuni di confine. Proprio per questo è in corso un ragionamento sul Fondo ex Letta: quando sarà erogato, faremo una redistribuzione diversa di questo fondo a beneficio dei Comuni di terza fascia».

Tra le altre mosse che compongono la variazione di bilancio, anche l’utilizzo della parte di avanzo libero (3,6 milioni) per integrare lo stanziamento per la gestione delle strade provinciali in concessione a Veneto Strade; 1 milione di euro a disposizione delle somme urgenze per frane e dissesti; e il cofinanziamento del secondo bando per i negozi di vicinato.

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019