Auronzo

Caro turista ti scrivo. Così ti dico di rimanere a casa. Messaggio chiaro e tondo. Secco. Mittente il sindaco di Auronzo. Tatiana Pais Becher ha preso carta e penna. E ha scritto. Motivo? Negli ultimi giorni, in barba ai decreti e alle direttive anti-contagio, si sono visti diversi turisti. Non solo proprietari di seconde case, che hanno deciso di “isolarsi” in montagna. Ma anche visitatori al lago di Misurina. E i limiti agli spostamenti? Bella domanda…

«Negli ultimi tre giorni mi sono pervenute numerose segnalazioni da parte dei miei concittadini di arrivi di proprietari di seconde case nel territorio di Auronzo di Cadore, turisti con proprietà nel nostro Comune che, eludendo le disposizioni del Governo, hanno pensato di spostarsi dalle città di residenza per trascorrere in montagna alcuni giorni, quasi si trattasse di una vacanza - premette Pais Becher -. Ieri sono state numerose le segnalazioni della presenza di turisti a Misurina, tanto che circolavano foto di parcheggi con molte automobili».

Da qui l’appello: il blocco non è vacanza. Non può esserlo.

«Vista la gravità dell’emergenza sanitaria che tutta la nazione sta vivendo, lancio un appello alla responsabilità invitandovi caldamente a non mettervi in viaggio per raggiungere il nostro Comune, nel rispetto della normativa dall’ultimo Dpcm sugli “spostamenti” non autorizzati - continua il sindaco -. Tale richiesta ha come fine quello di tutelare la salute dei miei concittadini ed evitare che un aggravio di persone possa compromettere il funzionamento  delle strutture ospedaliere locali preposte alla gestione dell’emergenza. Mi appello quindi al vostro senso civico, certa che tutti voi siate consapevoli dello stato di particolare crisi che il Paese sta vivendo, e colgo l’occasione per informarvi che da domani saranno intensificati i controlli delle forze dell’ordine e della polizia municipale sul nostro territorio. La comunità di Auronzo e Misurina vi aspetta a braccia aperte per la stagione estiva, non appena questo infelice momento sarà trascorso».

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019