Fa manovra per uscire di casa: auto centrata. Bambino di 9 anni in ospedale

Incidente ieri pomeriggio, a Mugnai. Una Panda stava uscendo in retromarcia dal cortile di casa, quando è stata centrata da una Renault che proveniva dalla strada principale. 

Lo scontro è avvenuto attorno alle 13. Le due donne al volante e un bambino di 9 anni a bordo di una delle due auto sono stati portati all’ospedale per gli accertamenti del caso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per i rilievi e i vigili del fuoco per mettere in sicurezza i mezzi.

Nella serata di giovedì invece (15 ottobre) i carabinieri sono intervenuti sulla regionale agordina per soccorrere gli autisti di due furgoni. I loro mezzi avevano travolto i cartelli stradali finiti in mezzo alla carreggiata a causa del forte vento. E avevano forato.

 

Prima l’assalto al treno, poi il furto: rubati 6 computer e 4mila euro

 

I Carabinieri del Norm di Feltre hanno sottoposto a fermo di Polizia giudiziaria i due soggetti denunciati per l’assalto al treno. 

Dopo le scorribande ferroviarie, i due hanno forzato la porta d'ingresso del negozio d’informatica "I&T" di Feltre. E rubato 6 computer portatili, oltre al denaro per un valore complessivo di circa 4mila euro.

Appena ricevuta la denuncia, i Carabinieri hanno controllato le telecamere interne del locale, riconoscendo nei due ragazzi coloro che avevano controllato e denunciato precedentemente.

A quel punto, i balordi sono stati fermati nei pressi della stazione ferroviaria di Feltre, mentre erano in procinto di salire su un taxi. E la refurtiva? Si trovava all’interno di un borsone. 

 

Sport in palestra: siglata l'intesa tra Comune, Istituto comprensivo e società

Un punto contro il covid. Le palestre della media “Rocca” e della primaria del Boscariz riaprono le porte alle società sportive. Siglato l’accordo tra amministrazione comunale, Istituto Comprensivo e società sportive. “Pallavolo Feltre” e al C.S.I. feltrino potranno così ricominciare a svolgere l’attività sportiva nelle due palestre assegnate loro con il bando pubblico predisposto dal Comune. Le dimensioni e le caratteristiche dei due stabili permettono infatti di rispettare le stringenti normative anticontagio. In cambio, le società sportive dovranno garantire i frequenti interventi di pulizia approfondita e di igienizzazione, da condurre obbligatoriamente al termine delle attività sportive, e che da normativa vigente non possono essere a carico del personale scolastico. È tutto scritto nel protocollo d’intesa.

«La fase che stiamo attraversando è estremamente delicata e richiede tutte le cautele del caso - commenta il presidente del consiglio comunale di Feltre con delega alle associazioni sportive Manuel Sacchet -. L'intento del protocollo approntato per l'utilizzo delle strutture della Rocca e del Boscariz ha l'obiettivo di contemperare l'esigenza di garantire una salutare pratica sportiva di base ai membri delle società e delle associazioni feltrine, con quella – altrettanto pressante – di garantire il rispetto di tutti livelli di igiene e di sicurezza previsti dalle norme anti-Covid. Vista la situazione dettata dall'emergenza sanitaria, il Comune concorrerà anche economicamente, attraverso propri fondi di bilancio, alla sanificazione delle palestre. Ringrazio i rappresentanti dell'Istituto Comprensivo e delle società sportive, che hanno colto a pieno il senso del momento e hanno dato la massima collaborazione per la stesura del protocollo».

A breve il protocollo sarà esteso anche alla palestra della ex scuola “Luzzo”.

 

Posato il manto, prende forma la nuova pista di atletica dello "Zugni Tauro"

Anche in tempi di contingentamenti e limitazioni a causa dell’emergenza sanitaria, l’amministrazione comunale di Feltre scommette sullo sport. Sono terminati in questi giorni i lavori per la realizzazione della pista di atletica dello stadio comunale “Zugni Tauro”. La pista è stata completamente rivista, a cominciare dal rifacimento completo della struttura di base. E’ stata poi la volta della posa del nuovo manto sintetico, realizzato con materiali e tecnologie di ultima generazione, e dei relativi cordoli, interni ed esterni.

Ma il lavoro non è finito qui. Il progetto complessivo, pari ad un investimento di 500mila euro (interamente finanziato con un mutuo contratto dal Comune di Feltre), prevede anche il recupero dei vecchi spogliatoi e la ritinteggiatura della copertura delle tribune est. Lavori che verranno eseguiti a breve.

Nelle prossime settimane si procederà anche all’omologazione della pista secondo tutti i parametri della Fidal. Per ottenerla, restano da installare tutti i nuovi materiali per le diverse specialità: pedane, sacchi e ostacoli.

«Credo di poter dire che il risultato è più che buono – commenta l’assessore ai lavori pubblici di Feltre, Adis Zatta – anche se restano ancora alcuni interventi da completare. Grazie all’aiuto della Fidal regionale e provinciale e al fattivo contributo dei tecnici dell’Ana atletica Feltre abbiamo cercato le migliori soluzioni possibili. Alcune cose naturalmente non abbiamo potuto cambiarle, come i raggi di curvatura, per cui siamo consapevoli che l’omologazione sarà un po’ ridotta. Ma questo non ci impedirà di poter organizzare eventi sportivi di livello regionale».

 

Oltre 2.300 totem Card vendute in estate: il turismo culturale funziona

Oltre 5200 ingressi e più di 2300 ToTem Card vendute. Questi i numeri dell’estate per quanto riguarda l’attività dei siti culturali di Feltre dal 1 luglio al 30 settembre.

La nuova formula, legata all'emissione di un unico biglietto di accesso a prezzo calmierato per i 5 siti disponibili (Museo Civico, Torre dell'Orologio, Galleria Rizzarda, Museo diocesano di Arte Sacra e visita alle antiche prigioni) dati alla mano, dimostra quindi di aver incontrato il favore di cittadini e visitatori.

«È una formula che riproporremo sicuramente – commenta l’assessore al turismo, Alessandro Del Bianco – perché i numeri sono molto soddisfacenti, oltre qualsiasi previsione. E non dimentichiamo che quest’anno non è aperto il Teatro de la Sena, in via di ristrutturazione. Il prossimo anno, però sarà di nuovo visitabile, assieme alla Torre del Campanon e a parte del nuovo museo archeologico, sicché possiamo immaginare che la formula individuata possa avere ampi margini di crescita».

Gli ingressi totali sono stati 5246, per 2336 card vendute; a queste vanno aggiunte quelle vendute presso le edicole (altra novità del 2020) e quelle cedute a titolo gratuito a coloro che pernottavano almeno una notte in città. Il visitatore ha quindi frequentato una media di 2/3 siti, gradendo la formula del biglietto unico. Particolarmente significativi dati relativi alla novità di questa estate, ovvero l'apertura delle ex prigioni, che – seppur accessibili per circa soli due mesi (l'inaugurazione è avvenuta il 24 luglio) e solo nelle ore serali del week-end – hanno fatto registrare 1.350 accessi.

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019