• Home
  • Cronaca
  • Belluno
  • Nevegal, sguardo sul futuro: il consiglio comunale vara l'acquisto degli impianti
Belluno

Nevegal, ora il futuro è una realtà. Anche l’ultimo ostacolo sulla strada dell’apertura degli impianti è superato brillantemente. Il consiglio comunale ha votato ieri l’atto di indirizzo che impegna Palazzo Rosso ad acquistare gli impianti di risalita del Colle. Ora “Nevegal 2021”, la società dei quattro valorosi guidata da Massimo Slaviero, amministratore delegato di Unifarco, potrà dare seguito all’impegno per la quale è stata messa in piedi: salvare la stazione sciistica più amata dai bellunesi, acquistando impianti ed accessori da Alpe del Nevegal e gestendo una stagione invernale a scartamento ridotto. E poi, in primavera, cedere seggiovie e skilift al Comune. Per sostenere l’operazione, Slaviero auspicava un voto favorevole a grande maggioranza. E’ stato accontentato: la delibera è passata all’unanimità. Con i dovuti distinguo, naturalmente.

Sul punto i consiglieri si sono fronteggiati per oltre un’ora e a debita distanza, visto che a causa delle normative anticontagio la seduta si è tenuta in videoconferenza. Bocciati tutti gli emendamenti presentati dai gruppi di minoranza al testo licenziato la settimana scorsa dalla giunta. Il punto più contestato, ovvero la mancanza dell’indicazione di una data certa entro la quale Palazzo Rosso dovrà completare l’operazione di acquisto è stato superato accogliendo la proposta di modifica avanzata da Giangiacomo Nicolini (Belluno D+): nel testo è stata inserita, come indicazione temporale, la primavera. Paolo Gamba “Belluno è di più” avrebbe preferito una data certa, il 30 aprile, per non dare ulteriori alibi.

Ma alla fine tutto è bene ciò che finisce bene e la delibera è passata, come detto, all’unanimità. «Questo atto era fondamentale per il percorso intrapreso – ha detto nel suo intervento il sindaco Jacopo Massaro – ma sia chiaro che il futuro del Nevegal passa attraverso la destagionalizzazione della sua offerta turistica. Solo facendolo funzionare per gran parte dell’anno anche l’acquisto e il mantenimento degli impianti di risalita diventa sostenibile».

 

niq multimedia s.r.l.s.

Via degli Agricoltori, 11
32100 BELLUNO

Codice Fiscale e Partita IVA: 01233140258

Testata registrata al Tribunale di Belluno n.4/2019